Loading…

Settimana Santa e Pasqua 2020

Indicazioni per vivere la Settimana Santa e la S. Pasqua insieme da casa

Clicca qui

Quaresima 2020

In questo tempo particolare, vogliamo aiutarci a custodire un clima comunitario anche se non ci si può incontrare come comunità. In allegato alcuni spunti per vivere la Quaresima. la pagina sarà aggiornata ogni sabato

Spunti

In cammino con l'amico Gesù

In questi giorni un po’ strani, senza scuola, senza attività sportive, senza la possibilità di trovarsi e stare insieme, i bambini possono vivere la Quaresima e avvicinarsi alla Pasqua attraverso alcune attività e alcune brevi letture

Insieme verso la Pasqua

Consiglio Pastorale e Consiglio Affari Economici

Composizione dei nuovi Consigli per il mandato 2019-2023

Le persone
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3

Puzza di bruciato

fumoE’ quando arriva dalla cucina quel rumorino sospetto, seguito da quell’odore di bruciato che ha ormai  sostituito il profumo di quello che era, appunto era, il nostro arrosto, che si capisce che il danno è fatto. Per disattenzione, leggerezza o incuria, una parte della nostra prelibatezza si è bruciata, una parte buona è diventata cattiva. Solitamente si cerca di rimediare al danno tagliando via la parte nera, quella che lascia l’amaro in bocca, quella che si vuole eliminare perché non vada a contaminare quella ancora buona che si è salvata.

E’ esattamente come nella nostra vita quando momenti di buio ci toccano, quando la nostra persona viene ferita e, in qualche modo scottata da una sofferenza che potrà lasciare il segno della bruciatura, per sempre. Allora, si vorrebbe estirparla, come se nulla fosse accaduto, per la paura che possa intaccare il resto dei nostri giorni, oscurandoli.

Ma, non è così che accade perché la vita non è come un album dal quale possiamo togliere le fotografie annerite che non ci piacciono più, non si possono e, non si devono, buttare i ricordi perché tutto è parte della nostra storia. E’ sul nostro passato che scriviamo il presente.

Quando, cucinando, bruciamo qualcosa, ne grattiamo via solo la parte rovinata ma, non gettiamo via tutto il piatto, anzi, cerchiamo di salvarlo: così è con noi  ogni volta che il Male ci aggredisce, il Maestro ci tocca e  ci lava la ferita facendosi carico della nostra parte “bruciata”.

“Chi beve dell’acqua che io gli darò, non avrà mai più sete, anzi, l’acqua che io gli darò diventerà in lui sorgente di acqua che zampilla per la vita eterna”.
E’ la sola acqua che lava il sapore di bruciato!

Alessandra