Loading…

La lettera del Vescovo:

a partire dalla lettera dello scorso anno traccia della lettera di quest'anno

Approfondimento

Festa di Tutti i Santi e Commemorazione dei Fedeli defunti

Orari e programma delle celebrazioni e delle funzioni

Programma

Calendario mensile

Calendario delle proposte del mese di ottobre 2018

Vai al calendario

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

PERCORSO FIDANZATI 2018 - 2019

PRIMO INCONTRO SABATO 13 ottobre ore 21.00 Parrocchia di Casciago

Locandina

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Capire: per vivere da adulti (Pentecoste)

Se la festa di Pasqua segna il passaggio della “nascita” (dalla morte alla vita, dalla schiavitù alla libertà), la festa di Pentecoste segna il passaggio alla “maturità” (da figli ad adulti, da apprendisti ad attori).

Si, la festa di Pentecoste e il dono dello Spirito Santo richiedono ai discepoli di assumersi le proprie responsabilità, di liberarsi, di lasciare la casa dei genitori, dei maestri, di coloro che ci hanno cresciuto … e vivere da soli, così da mettere a frutto intuizioni, desideri, capacità che ci sono proprie. E’ questo, del resto, il vero significato della “trasmissione della fede”: testimoniare ai figli, perché siano capaci di “prendere il volo” e di “portare avanti” il “regno dei cieli”!

Così lo Spirito si rivela alla Chiesa come il “soffio” che da vita, sostiene, alimenta, libera e spinge; ed il Signore Gesù, consapevole di questo passaggio fondamentale, insiste con i discepoli sull’importanza di questo passaggio.

Imparare a vivere “da adulti” (e non da bambini) è necessario soprattutto in questi tempi, in cui molti rifuggono le responsabilità e addebitano agli altri tutto ciò che “non va”; non è più il tempo di aspettare (dagli altri), ma di “vivere”, di testimoniare (facendo) ciò che ci sta a cuore, lasciandoci guidare dallo “Spirito di verità” e non dal “buon senso” degli uomini.

Si apre così, anche liturgicamente, il “tempo dello Spirito”, il tempo in cui mettersi in ascolto e “vivere” mettendo a frutto i suoi molteplici doni.

Domenica Domenica di Pentecoste – 14/15 maggio
1.a lettura Atti degli apostoli 7, 46-57: Ma egli, pieno di Spirito Santo, fissando il cielo, vide la gloria di Dio e Gesù che stava alla destra di Dio.
2.a lettura Efesini 1, 17-23: Il Padre della gloria, vi dia uno spirito di sapienza e di rivelazione per una profonda conoscenza di lui, illumini gli occhi del vostro cuore per farvi comprendere a quale speranza vi ha chiamati.
Vangelo Giovanni 17, 1b e 20-26: “Padre, sei in me e io in te, siano anch’essi in noi, perché il mondo creda che tu mi hai mandato”.