Loading…

La lettera del Vescovo:

a partire dalla lettera dello scorso anno traccia della lettera di quest'anno

Approfondimento

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2

C'è ombrello e ombrello

OmbrelloTanto indispensabile e tanto dimenticato e abbandonato. Mi sono chiesta come facciano a convivere due “caratteristiche” così diametralmente opposte. Eppure, guardando l’ombrello le ho trovate. Quanto è indispensabile quell’ombrello nei giorni di pioggia, quanto sia confortevole sentirsi protetti dall’acqua e, allo stesso tempo, quanto facilmente venga dimenticato e magari, abbandonato appena appare un raggio di sole! “Tanto non piove più!” così mi rispose un giorno mia figlia quando all’uscita da scuola osai dire che aveva dimenticato l’ombrello che, appena qualche ora prima, l’aveva protetta da una pioggia torrenziale.
A volte nella vita si vive quella stessa sensazione (non so se gli ombrelli abbiano sentimenti!!) di essere indispensabili o meglio, ci fanno sentire o credere di essere indispensabili, spendiamo tutta la nostra vita fin tanto che, seduti in un angolino del mondo ci accorgiamo che tutto va avanti lo stesso perché … ”tanto non piove più!”.

Allora è il bivio che si presenta sul nostro cammino dove, da una parte, il sentiero è tracciato dall’uomo che lascia impronte di amarezza, di delusione, di rancore o di fallimento mentre, dall’altra parte, il sentiero è tracciato solo dalla mano di Dio … “a te che importa ? Tu seguimi”.

Ho chiesto ad un’amica:”‘Se ti dico, tanto indispensabile e tanto dimenticato e abbandonato’, cosa ti viene in mente? E lei mi ha risposto: ‘Il Vangelo’!”.

Il Vangelo … “ombrello” sempre aperto, che dentro di noi ci sia il sole o la pioggia!

Alessandra