Loading…

La lettera del Vescovo:

a partire dalla lettera dello scorso anno traccia della lettera di quest'anno

Approfondimento

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2

Fu sera, fu mattino e fu sera: secondo giorno

puntinaOgnuno poi risaliva liberamente verso la chiesa di santa Chiara per poi ritrovarsi insieme davanti alla  basilica di san Francesco: abbiamo passato in silenzio la porta santa, pregando sulla tomba del santo per poi vivere l’eucarestia con altri pellegrini diretti a piedi a Roma o altri che avevano percorso un breve tratto della strada francescana. Un secondo foglio colorato ha messo a tema come sia stato rilevante l’Eucarestia per Francesco e come considerava i sacerdoti, ministri dell’altare. E fu sera, primo giorno!

Il secondo giorno si è aperto con la messa alla Porziucola, la possibilità del silenzio e della confessione e poi un momento nella moderna cripta della basilica dove abbiamo sottolineato come Francesco amava la madre di Dio e come, in quel luogo, sia morto.

Il pomeriggio la sosta a La Verna ci ha portato a considerare l’unità con il Cristo crocifisso anche grazie alle stimmate. Non potevamo guardare al dopo pellegrinaggio senza riprendere l’incontro con il lebbroso (anche se fu all’inizio della storia del santo): Dio che ci chiama a vedere Lui nel fratello.

Allora, se si inizia con una porta, se il Papa invita a passare per una porta forse è perchè ognuno… diventi porta, attraverso la quale altri possano arrivare a Dio. E fu sera, secondo giorno. Poco tempo ma tanti giorni..

don Norberto