Loading…

La lettera del Vescovo:

a partire dalla lettera dello scorso anno traccia della lettera di quest'anno

Approfondimento

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2

Perle in giro (e settantotto)

perladueTELEFONATA DAL CIELO
E’ una mattina come tante a Coldwater, sul lago Michigan. La stagione turistica è finita e la città si prepara alla tranquillità sonnolenta dell’autunno: pochi negozi aperti, parcheggi vuoti e la tavola calda di Frida di nuovo semideserta. Accade così, all’improvviso: i telefoni cominciano a squillare. Il primo è quello di Tess, che riceve una chiamata dalla madre. Poi quello di Jack Sellers, che ne riceve una dal figlio, e di Katherine Yellin, dalla sorella. Per ultimo tocca a Elias Rowe, con una telefonata che arriva da Nick, un suo ex dipendente. Tutti dicono di essere in paradiso.

Impossibile contenere una simile notizia nei confini della città: il mondo deve sapere che la morte non è la fine di tutto. Coldwater è invasa dai media, ma anche da migliaia di fedeli richiamati dal miracolo più straordinario mai accaduto.

Solo Sully Harding, tornato in città scopo la prigione e la perdita della moglie, sospetta che si tratti di una grande truffa. Mentre tutti sono in balia della “febbre da miracolo” – anche il suo bambino tiene sempre con sé un telefono giocattolo sperando che la mamma lo chiami – Sully va alla caccia della verità. Ma ciò che scopre è molto lontano da ciò che si aspettava.

Spostandosi tra la storia dell’invenzione del telefono e il mondo contemporaneo ossessionato dalla comunicazione, Mitch Albom ci guida in una corsa a perdifiato di frenetica speranza. Un romanzo sulla fede e sulla redenzione che emoziona, fa riflettere e dubitare.
“Uno scrittore con un’anima che ha l’abilità di riuscire a farti piangere anche se non vuoi”.

Era il giorno in cui il mondo ricevette la sua prima telefonata dal paradiso. Quello che avvenne dopo dipende da quanto ci credete. […]
Le notizie importanti della vita viaggiano attraverso il telefono. La nascita di un bambino, un fidanzamento, un tragico incidente su un’autostrada a notte fonda; quasi tutte le pietre miliari del viaggio dell’uomo, buone o cattive, sono annunciate da uno squillo.[…]

I miracoli accadono silenziosamente ogni giorno: in una sala operatoria, nel mare in tempesta, nell’apparizione improvvisa di uno sconosciuto sul ciglio della strada. Di rado vengono presi in considerazione. Nessuno ne tiene conto.

Ma di tanto in tanto, un miracolo viene annunciato al mondo. E quando succede, le cose cambiano.[…]

Oggi i telefoni arrivano ovunque. Sul treno, in macchina, ti squillano nella tasca dei pantaloni. Città, paesi, villaggi, persino le tende dei beduini sono collegate alla rete, e il cittadino più sperduto del mondo ora può avvicinare un telefono a un orecchio e parlare. Ma cosa succede se non vuoi essere raggiunto ?

Mitch Albom

I libri solitamente finiscono con un ringraziamento …..
Per ultima cosa – e per prima – ogni cosa creata dal mio cuore e dalla mia mano viene da Dio, attraverso Dio, con Dio ed è di Dio. Possiamo non sapere la verità sui telefoni in paradiso, ma sappiamo questo: con il tempo, risponde a tutte le chiamate, e ha risposto alla mia.”

Quando Dio ci “chiama”, lo sappiamo!!

TeresaTelefonata