Loading…

Iniziamo... insieme!

Anno oratoriano 2018-2019 - Festa della Comunità dal 27 al 30 settembre 2018

Programma

Proiezione film: Maria Maddalena

Giovedì 27 settembre 2018 ore 21.00 - Oratorio di Casciago

Locandina

PERCORSO FIDANZATI 2018 - 2019

PRIMO INCONTRO SABATO 13 ottobre ore 21.00 Parrocchia di Casciago

Locandina
  • 0
  • 1
  • 2

Lo spirito delle cose

Mariamagdala“UNA DONNA APOSTOLA”:
MARIA DI MAGDALA

“Quale uomo o donna che hanno segnato la storia vorresti essere e perché?”. E’ una domanda che a volte si sente fare in alcune trasmissioni o nei giochi serali quando compagnie di amici si ritrovano. Mi è tornata alla mente quando nei giorni scorsi ho letto una comunicazione: “Il 3 giugno la Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti ha decretato che santa Maria Maddalena, iscritta nel calendario al 22 luglio con il grado di memoria, venga celebrata con il grado di festa”.

Credo che Maria Maddalena sia una delle figure femminili più belle dei vangeli, insieme ad altre donne che hanno seguito ed amato il Maestro è quella che, a mio avviso, rappresenta e riesce a rendere così vivo e reale cosa accade quando si incontra lo sguardo del Figlio di Dio, e come la vita si trasformi realmente.

Maria invece stava all’esterno, vicino al sepolcro, e piangeva. Le disse Gesù: “Donna, perché piangi? Chi cerchi?” Ella, pensando che fosse il custode del giardino, gli disse: “Signore, se l’hai portato via tu, dimmi dove l’hai posto e io andrò a prenderlo”. Gesù le disse: “Maria!” Ella si voltò e gli disse in ebraico: “Rabbunì !” – che significa: “Maestro!” Gesù le disse: “Non mi trattenere, perché non sono ancora salito al Padre; ma và dai miei fratelli e dì loro: “Salgo al Padre mio e Padre vostro, Dio mio e Dio vostro “.

Maria Maddalena Lo segue perché è stata liberata, il suo cammino arriva fin sotto la croce, verso il sepolcro e fino al Risorto. Dopo quell’incontro la sua fede cresce mentre il legame tra lei e il Signore rimane un mistero inespresso e, per me un legame di una bellezza divina. In queste sere d’estate potremmo rispondere “giocando” alla domanda: “Quale uomo o donna dei vangeli vorrei essere e perché?!”.

Alessandra