Loading…

Iniziamo... insieme!

Anno oratoriano 2018-2019 - Festa della Comunità dal 27 al 30 settembre 2018

Programma

Proiezione film: Maria Maddalena

Giovedì 27 settembre 2018 ore 21.00 - Oratorio di Casciago

Locandina

PERCORSO FIDANZATI 2018 - 2019

PRIMO INCONTRO SABATO 13 ottobre ore 21.00 Parrocchia di Casciago

Locandina
  • 0
  • 1
  • 2

Una puntina per Cracovia

LogogmgHo appena incontrato una ex giovane di Legnano, ora mamma di due figli vicini alla adolescenza, e con lei abbiamo accennato alla comune esperienza fatta a Parigi per la GMG del 1997. Avevo vissuto anche la precedente a Czestochowa nel 1991 ma quella di Parigi fu la più significativa che, tra l’altro, diede la svolta per una impostazione che ha tenuto fino ad oggi.   La recente partenza di molti giovani per Cracovia e la presenza alla GMG di 30 ragazzi della nostra comunità, ha ravvivato quella esperienza che ha lasciato in me, ma non solo, una bella traccia. Ricordo soprattutto le tre catechesi che si svolsero in una grande chiesa di Parigi, fatte da tre vescovi diversi. Un’ora buona di ascolto, silenzio per 30 minuti, possibilità di brevi domande con le relative risposte, la messa. Un lungo tempo eppure breve, vissuto da ragazzi e ragazze sedute per terra e in ogni angolo della chiesa. L’abbraccio simbolico alla città di Parigi, fatto con tutti i giovani lungo una logogmgparigicirconvallazione, è stato suggestivo ma la veglia del sabato e la messa della domenica, entrambi con Giovanni Paolo II, sono state i vertici della GMG: di questa ultima tengo ancora la casula con la striscia color arancio che indossammo nella grande spianata di  Longchamps sotto un sole cocente!

Un ricordo con un po’ di nostalgia, senza invidia per chi partecipa quest’anno ovviamente, anche perchè oggi farei fatica ad avere le forze fisiche per delle giornate come quelle. Invece mi prende la percezione nel considerare che ciò che oggi un figlio vive è stato vissuto da un genitore, che lo zaino di partenza forse è lo stesso, che le attese di un ragazzo che parte oggi assomigliano a quelle di sua madre o di suo padre… quando erano giovani. Certo non c’erano grosse valigie, non c’erano cellulari o l’ingombrante WhatsApp e ci sia affidava ad un canale radiofonico che traduceva gli eventi: ma che importa!

C’era e c’è il  movimento, c’era e c’è  il desiderio di uscire dal proprio gruppo e dal proprio oratorio, c’era e c’è un Papa (quella volta fu il primo straniero e oggi il primo non europeo), c’era  molta fede forse ancora nella tradizione e c’è una fede che quasi deve recuperare le radici e trovare nuove parole.

Mi è capitato gli anni scorsi di assistere in televisione alla veglia con il Papa alla GMG di Roma, di Colonia e di Madrid e un po’ mi ero commosso. Sento un legame spirituale, filo dello Spirito, che mi collega a quei giovani che staranno a Cracovia, con il Papa e con vescovi e molti sacerdoti.

Il pellegrinaggio fatto lo scorso anno proprio a Cracovia, nei luoghi della misericordia (santuario di santa Faustina) nel luogo della sofferenza (Auschwitz), nell’arte sacra di padre Rupnik (santuario di Giovanni Paolo II)  mi porta ad esser un po’ presente e a respirare la beatitudine della misericordia che fa da tema alla giornata e che poi, siamo sempre lì, abbiamo immortalato in un mosaico a noi caro.

don Norberto