Loading…

Quaresima 2020

In questo tempo particolare, vogliamo aiutarci a custodire un clima comunitario anche se non ci si può incontrare come comunità. In allegato alcuni spunti per vivere la Quaresima. la pagina sarà aggiornata ogni sabato

Spunti

In cammino con l'amico Gesù

In questi giorni un po’ strani, senza scuola, senza attività sportive, senza la possibilità di trovarsi e stare insieme, i bambini possono vivere la Quaresima e avvicinarsi alla Pasqua attraverso alcune attività e alcune brevi letture

Insieme verso la Pasqua

Consiglio Pastorale e Consiglio Affari Economici

Composizione dei nuovi Consigli per il mandato 2019-2023

Le persone
  • 0
  • 1
  • 2

Lo spirito delle cose

cartoneMETTERE NELLA SCATOLE
“Seppellisco molti scrittori in scatoloni che poi porto in cantina …”.
Christian Bobin
Quando dobbiamo fare ordine o spazio, chiudiamo tutto in uno scatolone che parcheggiamo in cantina o in soffitta a prendere polvere per anni, sigillato con del nastro e con una semplice scritta che ne identifica il contenuto o la fragilità. Capita anche quando dobbiamo fare un trasloco, quando trasferiamo una vita intera da un’altra parte, lasciando alle spalle stanze vuote e tutto quel vissuto, invisibile agli occhi ma visibile al cuore, attaccato ai muri e impossibile da inscatolare.

E poi ci sono gli scatoloni riempiti solo a metà, come quelli di un figlio che si trasferisce o di un anziano genitore che è tornato alla casa del Padre, quando solo una metà se ne va’.

Siamo fatti così, accumuliamo cose per dimenticarle quando ingombrano e non servono più, seppelliamo scrittori di libri che non leggiamo più o oggetti collezionati in una vita intera.

La differenza è che, molte volte, ci ricordiamo esattamente dove e quando li abbiamo acquistati o da quale viaggio arrivano ma fatichiamo a ricordare cosa esprimevano perché oltre alla polvere si sono ricoperti dell’aridità dei sentimenti.

Siamo fatti così ma, chi trova il regno di Dio non ha nulla da inscatolare e non si farà mai “inscatolare”!!

“Perciò io vi dico: non preoccupatevi per la vostra vita, di quello che mangerete o berrete, né per il vostro corpo, di quello che indosserete; la vita non vale forse più del cibo e il corpo più del vestito ?

Il Padre vostro celeste, infatti, sa che ne avete bisogno. Cercate invece, anzitutto, il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta. Non preoccupatevi dunque del domani. Perché il domani si preoccuperà di se stesso. A ciascun giorno basta la sua pena”.

Alessandra