Loading…

... sulla Tua parola - dal 7 febbraio

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

"La Santità in Zelia e Luigi Martin": se parlassero oggi alle coppie?

Domenica 17 febbraio chiesa santa Teresa (Bustecche) ore 15.00

Locandina

LA “FEDE” DI GESU’: GESU’ AVEVA LA FEDE, ERA UN CREDENTE COME NOI?

Incontro con don Luca Castiglioni - Domenica 24 febbraio ore 16.00 oratorio di Barasso

Info

Liturgia preparata - Tempo dopo Epifania

Ciclo di sei incontri a partire da martedì 29 gennaio alle ore 21.00

Info qui

Pellegrinaggio a Fatima

in aereo dal 28 aprile al 01 maggio 2019

Info

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Lo spirito delle cose

cartoneMETTERE NELLA SCATOLE
“Seppellisco molti scrittori in scatoloni che poi porto in cantina …”.
Christian Bobin
Quando dobbiamo fare ordine o spazio, chiudiamo tutto in uno scatolone che parcheggiamo in cantina o in soffitta a prendere polvere per anni, sigillato con del nastro e con una semplice scritta che ne identifica il contenuto o la fragilità. Capita anche quando dobbiamo fare un trasloco, quando trasferiamo una vita intera da un’altra parte, lasciando alle spalle stanze vuote e tutto quel vissuto, invisibile agli occhi ma visibile al cuore, attaccato ai muri e impossibile da inscatolare.

E poi ci sono gli scatoloni riempiti solo a metà, come quelli di un figlio che si trasferisce o di un anziano genitore che è tornato alla casa del Padre, quando solo una metà se ne va’.

Siamo fatti così, accumuliamo cose per dimenticarle quando ingombrano e non servono più, seppelliamo scrittori di libri che non leggiamo più o oggetti collezionati in una vita intera.

La differenza è che, molte volte, ci ricordiamo esattamente dove e quando li abbiamo acquistati o da quale viaggio arrivano ma fatichiamo a ricordare cosa esprimevano perché oltre alla polvere si sono ricoperti dell’aridità dei sentimenti.

Siamo fatti così ma, chi trova il regno di Dio non ha nulla da inscatolare e non si farà mai “inscatolare”!!

“Perciò io vi dico: non preoccupatevi per la vostra vita, di quello che mangerete o berrete, né per il vostro corpo, di quello che indosserete; la vita non vale forse più del cibo e il corpo più del vestito ?

Il Padre vostro celeste, infatti, sa che ne avete bisogno. Cercate invece, anzitutto, il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta. Non preoccupatevi dunque del domani. Perché il domani si preoccuperà di se stesso. A ciascun giorno basta la sua pena”.

Alessandra