Loading…

Novena di Natale 2018

Orari della Novena e foglio per la "Novena fai da te"

Info

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2

Donnamogliemadreamica

adriano 2621L’ORDINE NEGLI ARMADI
Non so per voi ma per me le ferie estive sono sinonimo oltre che di riposo e divertimento anche di riordino. Estate per me vuol dire anche avere il tempo per aprire gli armadi e osservarli. Di solito, durante l’anno li guardo distrattamente, prendo quello che mi serve, ripongo quello che ho usato ma in modo poco accurato e frettoloso. Ogni tanto metto un po’ a posto ma il caos si ricrea in breve tempo. D’estate no. Apro, guardo e una sensazione spiacevole mi invade. Chiudo presa dallo sconforto misto a vergogna. Poi mi faccio coraggio e inizio a togliere tutto, a buttare vestiti indossati per l’ultima volta nel 96 o cibi dimenticati in fondo e scaduti nell’indifferenza. Mi armo di impegno e pazienza, faccio leva sulle mie scarse capacità organizzative e cerco di sistemare in modo più intelligente, utile e funzionale l’armadio di turno.

A me questi lavori richiedono molta fatica, più mentale che fisica perchè sono “di costituzione casinista”. Decidere cosa serve e cosa no, eliminare vecchi oggetti mi richiede impegno e forza di volontà. Il mio lavoro però è stato compensato dalla soddisfazione finale nell’osservare gli oggetti riposti con più cura, i sacchi riempiti con cose ormai inutilizzate da tempo.

Una mattina, dopo ore di questo lavoro, mi sono seduta, stanca ma soddisfatta a contemplare il risultato…ne era valsa la pena. Poi mi sono alzata, sono andata alla finestra per godere del piacevole sollievo di una brezza leggera e chissà perchè mi sono messa a pensare alla confusione dei miei sentimenti, ai soliti pensieri opprimenti, alle fatiche che mi lasciano delusa, ai rapporti complicati, alle situazioni dolorose… anche il mio animo in fondo non è diverso da un armadio disordinato.

Ci sono sentimenti nobili nascosti e dimenticati in angoli scomodi e difficili da raggiungere, ci sono strati di pensieri inutili accatastati uno sull’altro, ci sono vecchi rancori che proprio non mi decido a buttare… un conto però è riordinare le cose che posso toccare, un altro è metter mano a cose che non si vedono e non si toccano…come fare

Armarsi di buona volontà e pazienza non basta. Guardarsi dentro è difficile, chiamare per nome quello che si vede è complicato e può essere doloroso. Forse, proprio come con gli armadi, l’importante è non rimandare. Non importa da dove, l’importante è cominciare. E magari, anche in questo caso, farsi aiutare rende tutto un po’ più semplice.

Daniela