Loading…

Rosario di Maggio

Recita del S. Rosario - ore 20.45

Terza settimana Morosolo

CHIUSURA MESE DI MAGGIO

CAMMINO serale AL SACRO MONTE con i “giovani” - venerdì 25 maggio

Programma

Festa del Corpus Domini 2018

30 e 31 maggio 2018

Programma

Pellegrinaggio Sotto il Monte e Madonna del Bosco

Presenza delle reliquie di San Giovanni XXIII (Papa Giovanni) nel suo paese natale - 6 giugno 2018

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

le candeline e gli anni

candelina3Quando si festeggia il compleanno di un figlio si vede scorrere il tempo, il loro e il nostro: ogni anno, ogni candelina in più, si notano quei piccoli volti di bambini che crescono e diventano giovani adulti. Sembra quasi che, dietro quel fumo, sprigionato dalle candeline spente da un soffio anche il tempo, quasi impalpabile, voli via.  Ed è così che passano davanti agli occhi immagini delle loro prime ‘candeline’, di quando dovevamo condurli per mano lungo il loro cammino ancora instabile, pensando, forse, di poterli proteggere dal mondo e preservarli dal male. Una lunga diapositiva che si srotola sino ad oggi, quando il passare degli anni ha voluto che camminassero da soli lasciandoci solo ad osservarli da lontano, sempre pronti a soccorrerli nelle loro cadute ma impotenti da impedirle.

E’ nel vedere quelle ‘candeline’, una dopo l’altra, quella luce destinata a spegnersi così in fretta, che la mia mente è stata rapita da un Altro pensiero, a quel Figlio che è la Luce, ai suoi compleanni o a come li abbia vissuti  sua madre, la Madre di Dio.

“In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini; la luce splende nelle tenebre e le tenebre non l’hanno vinta. Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo”.

A pensarci sono proprio poche quelle ‘candeline’ ma, divine, che nessun soffio ha potuto spegnere, tutte avvolte in un grande Mistero, sino all’ultima quando Maria, forse, avrà ricordato le parole del vecchio Simeone. Solo seguendo il Maestro, la luce delle nostre ‘candeline’ non si spegnerà mai e poco importa quante saranno!

“Io sono la luce del mondo; chi segue me, non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita”.

Alessandra