Loading…

Quaresima 2018

Clicca sul pulsante per scaricare il pieghevole con le indicazioni per la Quaresima.

Foglio Quaresima

Esercizi spirituali nella vita corrente

dal 26 febbraio al 2 marzo 2018 - ore 15.30 Morosolo - ore 20.45 Barasso

Info

VERSO IL SINODO DEI GIOVANI

Terra Santa - 18/19enni e giovani - 3-10 agosto 2018

Info

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3

Nelle faccende di chiesa

lenteRiprendono tutte le attività pastorali, catechismo, consiglio pastorale, oratorio domenicale. Siamo proiettati nella terza fase della nostra comunità, dopo una prima con Don Natale, una seconda di stabilità, entriamo nella fase in cui ascolteremo cosa lo Spirito ci indicherà, vivremo la Pasqua.  Grande entusiasmo, tante nuove persone hanno dato la disponibilità per diversi servizi  e come dice Papa Francesco “…servire è lo stile con cui vivere la missione, l’unico modo di essere discepoli di Gesù…”. “Teniamo fisso lo sguardo su Gesù” ci ha detto la lettera agli Ebrei domenica scorsa, valorizziamo le relazioni con il prossimo, mettiamoci in ascolto dell’altro.

Settimana scorsa ho visto un bambino di sette anni che con tanta gioia ha salutato un suo animatore dell’oratorio estivo incontrato per caso in Varese, mi sono commossa perché non pensavo che si potesse creare un legame così bello!

Si è concluso a Genova il Congresso Eucaristico Nazionale. Il Papa domenica scorsa all’Angelus ha augurato “…che questo evento di grazia ravvivi nel popolo italiano la fede nel santissimo Sacramento dell’Eucarestia, nel quale adoriamo Cristo sorgente di vita e di speranza per ogni uomo…”

Martedì Papa Francesco si è recato ad Assisi per l’incontro di preghiera per la pace, ha invitato le parrocchie, le associazioni ecclesiali e i singoli fedeli di tutto il mondo a vivere quel giorno come una Giornata di preghiera per la pace. Ci dice il Papa “…Oggi più che mai abbiamo bisogno di pace in questa guerra che è dappertutto nel mondo. Preghiamo per la pace! Sull’esempio di san Francesco, uomo di fraternità e di mitezza, siamo tutti chiamati ad offrire al mondo una forte testimonianza del nostro comune impegno per la pace e la riconciliazione tra i popoli. Ognuno si prenda un tempo, quello che può, per pregare per la pace. Tutto il mondo unito. La guerra è lontana? No, è vicinissima! ha affermato perché la guerra tocca tutti, per questo dobbiamo pregare oggi per la pace con l’auspicio che il nostro cuore sia un cuore di uomo o di donna di pace pronto ad andare oltre le divisioni delle religioni, perché tutti siamo figli di Dio, non esiste un dio di guerra… Non ci stanchiamo di ripetere che mai il nome di Dio può giustificare la violenza. Solo la pace è santa. Solo la pace è santa, non la guerra!…”

Papa Francesco all’udienza generale ha ripreso il tema della misericordia che si esprime nel perdonare “Non giudicate e non sarete giudicati; non condannate e non sarete condannati; perdonate e sarete perdonati” e nel donare “… Date e vi sarà dato, con la misura con la quale misurate, sarà misurato a voi in cambio… Quanto bisogno abbiamo tutti di essere un po’ più misericordiosi, di non sparlare degli altri, di non giudicare. Dobbiamo perdonare, essere misericordiosi, vivere la nostra vita nell’amore. Questo amore permette ai discepoli di Gesù di non perdere l’identità ricevuta da Lui, e di riconoscersi come figli dello stesso Padre. Ma non dimenticatevi di questo: misericordia e dono; perdono e dono. Così il cuore si allarga, si allarga nell’amore. Invece l’egoismo, la rabbia, fanno il cuore piccolo, che si indurisce come una pietra. Cosa preferite voi? Un cuore di pietra o un cuore pieno di amore? Se preferite un cuore pieno di amore, siate misericordiosi!”

Pensiamo allora alle nostre relazioni, iniziamo a vivere la Pasqua come ci ha indicato Papa Francesco ogni giorno nel perdono e nel dono, negli ambienti che frequentiamo, sul posto di lavoro, a scuola, iniziamo a entrare nella terza fase  così chiamata da Don Norberto!

Stefania