Loading…

Calendario mensile

Calendario delle proposte del mese di ottobre 2018

Vai al calendario

PADRE, LIBERACI DAL MALE.

5° CONVEGNO domenica 14 ottobre 2018: quando il male s’insinua nella famiglia

Info

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

PERCORSO FIDANZATI 2018 - 2019

PRIMO INCONTRO SABATO 13 ottobre ore 21.00 Parrocchia di Casciago

Locandina

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Nelle faccende di chiesa

lenteSabato scorso abbiamo chiuso il Giubileo anche a Casciago con una celebrazione comunitaria molto raccolta animata dal coro con i componenti di tutte le parrocchie dirette dal bravissimo maestro Tettamanti. Un’altra occasione per cantare l’Inno per l’anno della Misericordia! Tutto il popolo è stato coinvolto nel canto insieme alla corale.Nonostante l’assenza del Cardinale, lo Spirito Santo era presente nel silenzio, nella preghiera, nelle parole di Don Norberto, nella contemplazione del nostro battistero i cui lavori sono iniziati in concomitanza con il giorno in cui Papa Francesco ha indetto il Giubileo della misericordia. L’anno santo è passato, la porta a San Pietro è stata chiusa, tante le persone che sono ”ritornate a casa”,  Dio ha aperto la sua strada verso l’uomo, tante relazioni sono cambiate, la porta della misericordia rimane sempre aperta.

“…I figli del Regno di Dio sono suoi eredi,  ritornano insieme riuniti, hanno come speranza Gesù Cristo…”. Queste le parole di Don Giuseppe nella seconda domenica di avvento alla presenza dei bambini dell’iniziazione cristiana con le loro famiglie. Una messa con chitarre, canti eseguiti da un coretto di bambini, tanti giovani e adulti insieme per vivere con gioia e attesa questo Avvento!

Sabato scorso al Concistoro a Roma (motivo dell’assenza del nostro Card. Scola a Casciago!) il Papa ha nominato 17 nuovi Cardinali tra cui il Vescovo Renato Corti della Diocesi di Milano, a lui Papa Francesco aveva rivolto un appello “…il cammino verso il cielo inizia nella quotidianità della vita spezzata e condivisa, spesa e donata. Insieme al popolo di Dio, trasformiamoci in persone capaci di perdono e riconciliazione…”. A tutti i nuovi Cardinali Papa Francesco ha lasciato questo messaggio “…Amate, fate il bene, benedite e pregate…”, sono quattro imperativi, quattro esortazioni per plasmare la propria vocazione nella concretezza, nella quotidianità dell’esistenza.

Nell’omelia di domenica scorsa durante la celebrazione di chiusura della porta santa il Papa ha ricordato che quest’anno della misericordia abbiamo riscoperto  il centro, siamo stati invitati a ritornare all’essenziale. Questo tempo di misericordia ci chiama a guardare al vero volto del nostro Re, quello che risplende nella Pasqua, e a riscoprire il volto giovane e bello della Chiesa, che risplende quando è accogliente, libera, fedele, povera nei mezzi e ricca nell’amore, missionaria…”

Chiediamo, ci dice il Papa,  anche noi il dono di questa memoria aperta e viva, la grazia di non chiudere mai le porte della riconciliazione e del perdono, ma di saper andare oltre il male e le divergenze, aprendo ogni possibile via di speranza. Come Dio crede in noi stessi, infinitamente al di là dei nostri meriti, così anche noi siamo chiamati a infondere speranza e a dare opportunità agli altri. Perché, anche se si chiude la Porta santa, rimane sempre spalancata per noi la vera porta della misericordia, che è il Cuore di Cristo.

Domenica sera Papa Francesco è stato intervistato al termine del Giubileo. Vi riporto queste sue parole mi hanno dato tanto conforto e speranza “…io ero un giovane praticante, ma all’acqua di rose, eh? E ho visto un prete che non conoscevo, mi sono confessato e sono uscito diverso e sono cambiato. E da lì fino a oggi, il Signore continua a guardarmi con misericordia e a salvarmi. Così vivo la mia esperienza …”.

Stefania