Loading…

Calendario mensile

Calendario delle proposte del mese di ottobre 2018

Vai al calendario

PADRE, LIBERACI DAL MALE.

5° CONVEGNO domenica 14 ottobre 2018: quando il male s’insinua nella famiglia

Info

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

PERCORSO FIDANZATI 2018 - 2019

PRIMO INCONTRO SABATO 13 ottobre ore 21.00 Parrocchia di Casciago

Locandina

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Il dizionario

DizionarioOgni volta che, leggendo o ascoltando, ci imbattiamo in una parola che non conosciamo, ricerchiamo il suo significato nel vocabolario. Oggi, forse, quello cartaceo si consulta di meno ma, comunque sia, digitale o cartaceo, è a lui che ci affidiamo per trovare il senso, per capire. Ma, non tutto si può ‘spiegare’!Gesù parlava in parabole: Quando poi fu solo, i suoi insieme ai Dodici lo interrogavano sulle parabole. Ed egli disse loro: “A voi è stato confidato il mistero del regno di Dio; a quelli di fuori invece tutto viene esposto in parabole, perché; guardino, ma non vedano, ascoltino, ma non intendano, perché non si convertano e venga loro perdonato”

Così spiega le parabole il card Martini: “[…] Gesù non faceva seguire alle parabole la spiegazione (solo i discepoli ne erano in alcuni casi beneficiati, ma sempre in privato). La parabola di Gesù non sfocia in una spiegazione esplicita ma mantiene tutta la sua carica di enigmaticità, lascia all’ascoltatore il compito di comprenderla, lo interpella e lo costringe ad interrogarsi, lo coinvolge in prima persona e lo impegna alla ricerca del senso”.

Le parabole sorgono dal cuore di Cristo, dalla sua passione per Dio e dal suo amore per l’uomo, dal bisogno di svelare il volto del Padre, il segreto della sua opera di salvezza, la potenza del suo Regno e le conseguenze per la vita degli uomini. […] esse sono spontanee, non artificiali, nascono dalla vita stessa.
Forse non abbiamo ancora imparato ad ascoltare il Vangelo’.

Se leggiamo la nostra vita come una ‘parabola’, proprio come se il Maestro fosse davanti a noi a raccontare, impariamo che ogni istante, ogni evento, sofferenza, vuoto o insuccesso, nascondono al loro interno il vero ‘senso’. Il senso della nostra ‘parabola’ è nel Vangelo, perché le parabole nascono dalla vita stessa, solo così potremo vedere il volto del Padre anche nelle notti più oscure.
“Non è su ciò che tu sei stato, né per ciò che sei che ti giudica la misericordia, è su ciò che hai desiderio di essere. Non c’è uomo condannato” (Maurice Bellet).

Alessandra