Loading…

Settimana Santa e Pasqua 2020

Indicazioni per vivere la Settimana Santa e la S. Pasqua insieme da casa

Clicca qui

Quaresima 2020

In questo tempo particolare, vogliamo aiutarci a custodire un clima comunitario anche se non ci si può incontrare come comunità. In allegato alcuni spunti per vivere la Quaresima. la pagina sarà aggiornata ogni sabato

Spunti

In cammino con l'amico Gesù

In questi giorni un po’ strani, senza scuola, senza attività sportive, senza la possibilità di trovarsi e stare insieme, i bambini possono vivere la Quaresima e avvicinarsi alla Pasqua attraverso alcune attività e alcune brevi letture

Insieme verso la Pasqua

Consiglio Pastorale e Consiglio Affari Economici

Composizione dei nuovi Consigli per il mandato 2019-2023

Le persone
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3

Figli di un Dio “minore” (4)

La festa della “famiglia di Nazareth” ci aiuta a riflettere sul cammino dell’uomo, sul suo essere creatura e sulle nostre relazioni.

Tutti abbiamo ricevuto la vita in dono; non ci siamo fatti da soli! Riconoscere questa posizione nei confronti della vita, ci aiuta a comprendere il cammino in cui siamo stati introdotti, a rispettare chi ci ha preceduto, a prenderci cura di chi è arrivato dopo.

Comprendere il senso delle cose e i fatti della storia non è facile: ci sono di esempio l’atteggiamento umile di Giuseppe e Maria, che portano Gesù al tempio per la circoncisione, e l’attenzione del saggio Simeone (“uomo giusto e pio”) che riconosce, proprio nella sua semplicità, la presenza di Dio in Gesù, la “luce” del mondo.

Ancora una voltà i “segni” che mostrano la presenza del Signore in mezzo agli uomini non sono segni eclatanti, visibili a tutti, presenti sui giornali, in televisione, su “web” o sui “social”: per questo occorre riprendere il filo delle “relazioni” vere, quelle fra gli uomini.

Viviamo un tempo in cui tutte le relazioni mostrano segni di crisi, sia quelle orizzontali (fratelli/sorelle, marito/moglie, coetanei) sia quelle verticali (genitori/figli, vecchi/giovani): la Parola di questa domenica ci offre l’occasione di riprenderle, riscoprirle, ridarle senso.

Si, la “famiglia di Nazareth” ci insegna, anche oggi, a vivere da “figli della luce”!

Domenica Santa famiglia di Gesù, Giuseppe e Maria – Ultima domenica di gennaio – 28/29 gennaio
1.a lettura Siracide 7, 27-30 e 32-36: Non evitare coloro che piangono e con gli afflitti móstrati afflitto.
2.a lettura Colossesi 3, 12-21: Fratelli, scelti da Dio, santi e amati, rivestitevi dunque di sentimenti di tenerezza, di bontà, di umiltà, di mansuetudine, di magnanimità, sopportandovi a vicenda e perdonandovi gli uni gli altri, se qualcuno avesse di che lamentarsi nei riguardi di un altro.
Vangelo Luca 2, 22-33: «Ora puoi lasciare, o Signore, che il tuo servo vada in pace, secondo la tua parola, perché i miei occhi hanno visto la tua salvezza, preparata da te davanti a tutti i popoli: luce per rivelarti alle genti e gloria del tuo popolo, Israele».