Loading…

Incontro con Padre Alsabagh

Parrocchia di Masnago - 25 giugno 2018

locandina

Festa patronale di Luvinate

dal 25 giugno al 2 luglio 2018

Programma

MONTE TRE CROCI

Pellegrinaggio e S. Messa - Sabato 30 giugno - partenza ore 8.00

locandina

Siamo nati e non moriremo mai più

Spettacolo - 27 giugno 2018 - h. 21:00 - Chiesa di Luvinate

locandina

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Per “scegliere”

Le nostre giornate sono piene: di cose da fare, di impegni, di attività … siamo sempre “di corsa” ed è facile lasciarsi trasportare, lasciarsi prendere … Serve allora non solo “entrare in Quaresima” ma anche fermarci a riflettere.

Rischiamo infatti di farci trascinare dalla corrente, di accettare senza riflettere, di prendere a scatola chiusa, di essere portati dove non vorremmo; la “tentazione”, infatti, non è mai chiara e limpida, ma si presenta sempre a noi come portatrice di “libertà” e “benessere”.

Serve allora prendere in seria considerazione il brano delle “tentazioni” di Gesù, poste all’inizio del nostro cammino quaresimale: esse sono “chiare”, a differenza delle nostre! E’ la presenza stessa di Gesù (che va nel deserto!) che le rende “chiare” ed evidenti! Ma esse riguardano tutti, anche Gesù, che, da “uomo”, non cede alla tentazione di agire da “dio”.

Scopriamo così che “scegliere” dice di noi e della nostra identità: essere “chiari” non solo dice agli altri da che parte stiamo, ma ci conferma nel discernere e nel mettere in luce la tentazione, ciò che è nascosto e taciuto.

Il rifiuto di Gesù di cedere alle lunsinghe del denaro, del potere e della gloria, si manifesta attraverso un “NO” che non ammette repliche; ma esso, come tutte le “scelte”, nasce da un “SI”, anche se non viene espresso. “SI” alla condivisione, alla relazione paritaria, alla solidarietà, “SI” ad essere “uomini” “ad immagine e somiglianza di Dio”!

Il cammino della quaresima si fa quindi invito a riflettere, domanda silenzio e spazio, per recuperare la capacità di “scegliere”, di smascherare le tentazioni, di mettere a fuoco i “SI” a cui vogliamo associarsi ed imparare a dire “NO” a chi ci vuole distrarre.

Così il tempo dell’uomo si apre al tempo di Dio, Buon cammino!

Per approfondire, rimando ad una riflessione di Goffredo Boselli, monaco di Bose.

Domenica Prima domenica di quaresima – 4/5 marzo
1.a lettura Isaia 58, 4b-12b: Se toglierai di mezzo a te l’oppressione, / il puntare il dito e il parlare empio, / se aprirai il tuo cuore all’affamato, / se sazierai l’afflitto di cuore, / allora brillerà fra le tenebre la tua luce, / la tua tenebra sarà come il meriggio.
2.a lettura 2ª Corinzi 5, 18 – 6, 2: In nome di Cristo, dunque, siamo ambasciatori: per mezzo nostro è Dio stesso che esorta. Vi supplichiamo in nome di Cristo: lasciatevi riconciliare con Dio.
Vangelo Matteo 4, 1-11: Il Signore Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo.