Loading…

Festa di Sant'Eusebio 2018

31 luglio - 1 agosto 2018

Info

Orario estivo S. Messe

Orario estivo S. Messe festive da domenica 21 luglio 2018

Info

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo

Questa preghiera, con cui i cristiani iniziano ogni liturgia, non è solo un modo di mettersi alla presenza di Dio ma, soprattutto, di riconoscersi “dentro” questa relazione, che ci costituisce e fa parte di noi.

Così, concluso il lungo “giorno” di Pasqua con la solennità di Pentecoste, in cui facciamo memoria della presenza e del dono dello Spirito, nel “nome” della tri-unità di Dio si apre il tempo “dopo Pentecoste”. Il tempo propizio per fare memoria del cammino di Dio con l’uomo e del cammino dell’uomo con Dio.

Occorre infatti conoscere il “nome” di Dio e riconoscerne l’identità per entrare nella relazione di cui Dio stesso ci rende partecipi. E che Dio sia Padre, Figlio e Spirito Santo con tre persone distinte e unite non solo fa di noi delle persone naturalmente “in relazione”, ma innalza ogni relazione a “immagine” della tri-unità di Dio.

Riprendiamo così il cammino dei giorni mettendo al centro della nostra attenzione l’ascolto, l’attenzione allo “Spirito della verità”, il “nome” del Signore e la nostra identità di “figli”.

La stagione estiva ci dà l’occasione di qualche occasione di riposo e di riflessione in più, così da discernere meglio il cammino, comprendere e fare nostro il progetto del Signore, “nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”!

Domenica Santissima Trinità, 1ª domenica dopo Pentecoste – 10/11 giugno
1.a lettura Esodo 3, 1-15: Mosè disse a Dio: «Ecco, io vado dagli Israeliti e dico loro: “Il Dio dei vostri padri mi ha mandato a voi”. Mi diranno: “Qual è il suo nome?”. E io che cosa risponderò loro?».
2.a lettura Romani 8, 14-17: Tutti quelli che sono guidati dallo Spirito di Dio, questi sono figli di Dio.
Vangelo Giovanni 16, 12-15: Quando verrà lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità, perché non parlerà da se stesso, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annuncerà le cose future.