Loading…

Pellegrinaggio Sotto il Monte e Madonna del Bosco

Presenza delle reliquie di San Giovanni XXIII (Papa Giovanni) nel suo paese natale - 6 giugno 2018

Programma

QUATTRO MARTEDI' nel tempo di pasqua

PRIMO INCONTRO -Martedì 10 aprile 2018 ore 21.00 - Guida don Giuseppe -Oratorio di Luvinate

Info

Pellegrinaggio a Lourdes con i malati UNITALSI

IN PULMAN 23 - 29 maggio 2018 / IN AEREO 24 - 28 maggio 2018

Info

VERSO IL SINODO DEI GIOVANI

Terra Santa - 18/19enni e giovani - 3-10 agosto 2018

Info

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Le pareti di casa

Trascorriamo molti anni tra le medesime mura, alcuni, anche tutta la loro vita senza mai cambiare, nascono e muoiono nella medesima abitazione. E’ così che, giorno dopo giorno, la vita scorre su quei muri, tra quelle stanze che si modificano e si trasformano per adattarsi ai cambiamenti e alle generazioni che ne prendono posto.

Quante volte si sono imbiancate le pareti o spostato i mobili o creato ambienti adatti a bambini o anziani e quante volte abbiamo svuotato e riempito armadi come in un continuo movimento, pur apparendo, esternamente, sempre la medesima abitazione.

“Così dunque voi non siete più né stranieri né ospiti, ma siete concittadini dei santi e familiari di Dio, edificati sopra il fondamento degli apostoli e dei profeti e, avendo come pietra angolare lo stesso Cristo Gesù. In lui ogni costruzione cresce ben ordinata per essere tempio santo nel Signore; in lui anche voi siete con gli altri venite edificati per diventare dimora di Dio per mezzo dello Spirito”

La vita scorre e ci scivola tra le dita mentre ci affanniamo a trasformare con tanta cura il luogo in cui viviamo e non vediamo che la vera ‘dimora’ siamo noi, perché noi siamo stati edificati per diventare dimora di Dio per mezzo dello Spirito.

In ogni liturgia il sacerdote invoca la venuta dello Spirito Santo per la trasformazione del pane e del vino affinché trasformino noi che ne mangiamo nel corpo di Cristo.

Le pareti delle nostre case sono come pagine scritte da chi vi ha vissuto, di chi è passato ed è andato lasciando un segno o, addirittura un solco ma, nessuno è rimasto per sempre. Noi siamo la dimora di Dio e, quando prende dimora in noi inizia la vera trasformazione ed è per sempre!

Questa è l’opera di Dio: credere in colui che egli ha mandato!”.

Alessandra