Loading…

Festa di Sant'Eusebio 2018

31 luglio - 1 agosto 2018

Info

Orario estivo S. Messe

Orario estivo S. Messe festive da domenica 21 luglio 2018

Info

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2

Discernere: per essere “testimoni”

Il calendario di questo anno ci dà l’occasione di celebrare, nel “giorno del Signore”, la festa della trasfigurazione di Gesù; essa si pone così, nel nostro cammino, fra la “chiamata” e il “martirio” (di Giovanni) ed è quindi anticipazione e memoria del nostro domani.

Questo episodio della vita di Gesù ha comportato una “scelta” (prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni), una “distanza” (li condusse in disparte), un “luogo” (su un alto monte) e una “manifestazione” (fu trasfigurato davanti a loro): questi elementi sono decisivi per tutti i credenti, per tutti quelli che sono chiamati ad essere “testimoni”.

Celebrare la trasfigurazione di Gesù ci dà così l’occasione di andare con lo sguardo al “monte di Dio” e guardare al futuro, senza però distogliere lo sguardo dalle nostre realtà, così che in esse traspaia la nostra “scelta”, la “distanza” dal clamore del mondo, il “luogo” in cui abita la novità, la “manifestazione” della misericordia di Dio.

Non sempre ci è data l’occasione di “salire al monte” con il Signore e con tutti i credenti che hanno fatto di questo luogo il posto in cui dimorare: non lasciamoci però sfuggire l’occasione di sostare con Lui, di lasciarci coinvolgere, di restare … Così da ritornare alle occupazioni di tutti i giorni diffondendo ovunque la “luce” di questo incontro.

Che il Signore, ci conceda, nel corso di questa estate, di “dimorare” un po’ con Lui; e riprendere forza e coraggio.

Domenica Trasfigurazione di Gesù – 9ª domenica dopo Pentecoste – 5/6 agosto
1.a lettura Pietro 1, 16-19: Vi abbiamo fatto conoscere la potenza e la venuta del Signore nostro Gesù Cristo, non perché siamo andati dietro a favole artificiosamente inventate, ma perché siamo stati testimoni oculari della sua grandezza.
2.a lettura Ebrei 1, 2b-9: Dio ha parlato a noi per mezzo del Figlio, che ha stabilito erede di tutte le cose e mediante il quale ha fatto anche il mondo. Egli è irradiazione della sua gloria e impronta della sua sostanza, e tutto sostiene con la sua parola potente.
Vangelo Matteo 17, 1-9: Il Signore Gesù prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni suo fratello e li condusse in disparte, su un alto monte. E fu trasfigurato davanti a loro.