Loading…

Rosario di Maggio

Recita del S. Rosario - ore 20.45

Terza settimana Morosolo

CHIUSURA MESE DI MAGGIO

CAMMINO serale AL SACRO MONTE con i “giovani” - venerdì 25 maggio

Programma

Festa del Corpus Domini 2018

30 e 31 maggio 2018

Programma

Pellegrinaggio Sotto il Monte e Madonna del Bosco

Presenza delle reliquie di San Giovanni XXIII (Papa Giovanni) nel suo paese natale - 6 giugno 2018

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Sistemare casa

Avevo visto la fine, finalmente, dopo più di un anno di lavori in casa, non mi rimaneva altro che iniziare ad ‘adattarmi’ agli ambienti rinfrescati e, silenziosamente modificati.

Sì, perché nella vita è proprio così, quando gli eventi modificano la nostra rotta non rimane altro che ‘adattarci’, proprio come quando si sposta un mobile da una stanza all’altra.

Del, resto, è un po’ ciò che avviene in ogni casa, se ci pensiamo bene, man mano che la vita si evolve, nella lunga parabola che và dalla presenza di un neonato a quella dell’anziano,  è necessario adattare, adattarsi.

‘E’ finita !’ mi sono detta, mentre, nello stesso istante scoprivo di avere una piscina interna – ovviamente non prevista! – perché la caldaia aveva deciso di rompersi e trasformarsi in cascata …

Armata di stracci e secchi ho iniziato a raccogliere l’acqua – neanche si potesse ‘raccogliere’ l’acqua!! – e, mentre un tubo nascosto continuava ad innaffiare, un pensiero mi teneva compagnia: “Ci fu una grande tempesta di vento e le onde si rovesciavano nella barca, tanto che ormai era piena. Egli se ne stava a poppa, sul cuscino, e dormiva…”.

Non è ‘finita’ e, forse, non lo sarà mai perché è come se facessi ‘acqua’ da tutte le parti ma, volgendo lo sguardo al calendario, – 1 ottobre – Teresina avrebbe detto: “Non si può gustare un po’ di riposo fuorché nell’essere pronti a fare la volontà del buon Dio“.

Sto’ ancora raccogliendo acqua, senza fare rumore, perché … se ne stava sul cuscino, e dormiva.

Alessandra