Loading…

Rosario di Maggio

Recita del S. Rosario - ore 20.45

Terza settimana Morosolo

CHIUSURA MESE DI MAGGIO

CAMMINO serale AL SACRO MONTE con i “giovani” - venerdì 25 maggio

Programma

Festa del Corpus Domini 2018

30 e 31 maggio 2018

Programma

Pellegrinaggio Sotto il Monte e Madonna del Bosco

Presenza delle reliquie di San Giovanni XXIII (Papa Giovanni) nel suo paese natale - 6 giugno 2018

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Sbucciare la mela

Ritrovarsi intorno alla tavola della nonna per noi, bambini, era speciale e, non solo per la bontà delle sue ricette ma anche per il gioco che ne nasceva, forse, anche per tenerci buoni, soprattutto quando eravamo tutti e quattro.

Se aveva preparato gli agnolotti, il rito era quello di contarli prima di iniziare, invece, se era il giorno del risotto il divertimento era riuscire a tracciare con la forchetta delle linee che formassero un disegno.

Il bello, però, era alla fine, come una sorta di ‘gara’ nel vedere chi riusciva a sbucciare la mela in un unico serpentone, senza che si rompesse. Alla fine era come vedere la mela ricomposta, perfetta in tutta la sua bellezza ma, ‘svuotata’.

Non è semplice, ‘svuotarsi’ di sé ma è possibile solo se lasciamo fare alla mano del Maestro.

Abbiate in voi gli stessi sentimenti di Cristo Gesù: egli, pur essendo nella condizione di Dio, non ritenne un privilegio l’essere come Dio, ma svuotò se stesso assumendo una condizione di servo, diventando simile agli uomini.

 ‘Sbucciamo’ la mela come quando eravamo bambini perché … A chi è come loro infatti appartiene il regno di Dio.

Alessandra