Cristiani … cittadini del cielo
Loading…

Festa dell'Assunta 2018

dal 11 al 17 agosto 2018

Programma

Gita pellegrinaggio a Oropa

Venerdì 17 agosto 2018

Info

Orario estivo S. Messe

Orario estivo S. Messe festive da domenica 21 luglio 2018

Info

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3

Cristiani … cittadini del cielo

Con la solennità della dedicazione del duomo di Milano, di cui oggi facciamo memoria, la liturgia sposta la nostra attenzione sulla dimensione “ecclesiale” del nostro rapporto con il Signore Gesù. La comunione con Dio ci introduce, infatti, nella comunione con i “fratelli” nella fede che va ben oltre il giro delle persone che conosciamo … ed arriva fino al cielo, abbracciando passato e futuro.

Senza la consapevolezza di questa dimensione della fede, che va ben oltre ls nostra storia personale, diventa difficile comprendere ed apprezzare la “fedeltà” alla chiamata che abbiamo ricevuto, il legame profondo che ci lega a tutti quelli che sono stati “testimoni” del risorto e che ci spinge a “perseverare” e a “sperare” che questa via diventi strada su cui tutti possano camminare.

La fede cristiana non può mai dirsi uno spazio “separato” e “distinto” ma è sempre uno spazio “condiviso”, in cui le differenze e le diversità sono chiamate a farsi “sinfonia”: diventa quindi importante l’invito dell’Apocalisse ad essere la “nuova Gerusalemme”, l’invito di Paolo a cercare “la giustizia, la fede, la carità, la pace, insieme” (“insieme” e non da soli!), la risposta di Gesù che invita ad accogliere la lode che viene “dalla bocca di bambini e di lattanti”!

Occorre sentirsi “cittadini del cielo” per cogliere l’annuncio dell’Apocalisse: «Ecco, io faccio nuove tutte le cose». Si, accogliere il Signore, rende possibile “rinnovare” tutte le cose, riprendere il cammino, giocare ancora la nostra esistenza con Lui!

Domenica Dedicazione del duomo di Milano, Chiesa madre di tutti i fedeli ambrosiani – 14/15 ottobre
1.a lettura Apocalisse 1, 10 e 21, 2-5: «Ecco la tenda di Dio con gli uomini! Egli abiterà con loro ed essi saranno suoi popoli ed egli sarà il Dio con loro, il loro Dio. E asciugherà ogni lacrima dai loro occhi e non vi sarà più la morte né lutto né lamento né affanno, perché le cose di prima sono passate».
2.a lettura 2ª Timòteo 2, 19-22: Sta’ lontano dalle passioni della gioventù; cerca la giustizia, la fede, la carità, la pace, insieme a quelli che invocano il Signore con cuore puro.
Vangelo Matteo 21, 10-17: Gli si avvicinarono nel tempio ciechi e storpi, ed egli li guarì. Ma i capi dei sacerdoti e gli scribi, vedendo le meraviglie che aveva fatto e i fanciulli che acclamavano nel tempio: «Osanna al figlio di Davide!», si sdegnarono, e gli dissero: «Non senti quello che dicono costoro?». Gesù rispose loro: «Sì! Non avete mai letto: “Dalla bocca di bambini e di lattanti hai tratto per te una lode”?».