Loading…

Calendario mensile

Calendario delle proposte del mese di ottobre 2018

Vai al calendario

PADRE, LIBERACI DAL MALE.

5° CONVEGNO domenica 14 ottobre 2018: quando il male s’insinua nella famiglia

Info

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

PERCORSO FIDANZATI 2018 - 2019

PRIMO INCONTRO SABATO 13 ottobre ore 21.00 Parrocchia di Casciago

Locandina

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Le piante nude

E’ vero che l’autunno è la stagione in cui cadono le foglie ma, è pur vero che in questi giorni , anche grazie al forte vento, stanno ‘esagerando”!

E’ così che, mentre riempivo l’ennesimo sacco, – in verità un po’ scocciata perché era di ben altro che mi volevo occupare -, ho alzato lo sguardo verso quelle piante che si stavano lentamente svestendo. Tutto cambia, cambia proprio tutto, quando si ‘vede’ in modo differente, ho pensato!

Perché, quelle fastidiose foglie che giacevano a terra, secche, ormai prive di vita, erano le stesse foglie che prima di staccarsi dal loro ramo, prima di abbandonare il loro ‘posto’, incantavano e riempivano i nostri occhi con quella stupenda tavolozza di colori che l’autunno sa regalare.

“Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può portare frutto da se stesso se non rimane nella vite, così neanche voi se non rimanete in me. Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto, perché senza di me non potete far nulla”

 Se ognuno di noi sapesse rispettare il proprio ‘posto’, quello che il buon Dio  ci ha assegnato, tutto parrebbe sicuramente più bello e potremmo camminare nell’attesa della promessa …… Quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, verrò di nuovo da voi e vi prenderò con me, perché dove sono io siate anche voi. E del luogo dove io vado conoscete la via.

 Dipende da come si ‘vedono’ le cose e poi tutto cambia perché …… senza di me non potete far nulla.

Alessandra