Loading…

Rosario di Maggio

Recita del S. Rosario - ore 20.45

Terza settimana Morosolo

CHIUSURA MESE DI MAGGIO

CAMMINO serale AL SACRO MONTE con i “giovani” - venerdì 25 maggio

Programma

Festa del Corpus Domini 2018

30 e 31 maggio 2018

Programma

Pellegrinaggio Sotto il Monte e Madonna del Bosco

Presenza delle reliquie di San Giovanni XXIII (Papa Giovanni) nel suo paese natale - 6 giugno 2018

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Tra oro e rosso

E’ solo opera dello Spirito la capacità di unire, di collegare, di vedere le coincidenze. Questo capita quando una parola del vangelo ne illumina un’altra, quando l’incontro con una persona chiarisce un proprio stato d’animo, quando si vede la strada da fare a partire magari dalle batoste, quando avvengono fatti che si richiamano l’un l’altro senza nessun apparente collegamento o quando improvvisamente ti viene l’ispirazione di scrivere, come in questo caso.

Sembra che ci sia qualcosa di misterioso che permette di mettere insieme tessere di un mosaico dove parole o situazioni lontane tra di loro, si incastrano a pennello, mostrando un senso che non avevano quando erano isolate. Così, aspetti magari insignificanti, prendono luce e, parole importanti della fede o dei vangeli, risplendono di luce strabiliante. Opera dello Spirito: chi altrimenti? Non trovo altre spiegazioni per indicare chi riesce a fare quello che non può essere compiuto dal “caso” o dal materiale umano. Se l’amore divino è riuscito a far nascere dalla morte, è proprio lui a unire ciò che non è unito o sembra così lontano.

Posso solo ringraziare e commuovermi e, nello stesso tempo, chiedere con insistenza occhiali (come i  miei nuovi, progressivi…) per accorgermi di questi grandi miracoli e di queste grandi azioni che l’amore divino va facendo. Un “piccolo” particolare intravisto tra i colori nelle tessere di un mosaico.

don Norberto