Loading…

La lettera del Vescovo:

a partire dalla lettera dello scorso anno traccia della lettera di quest'anno

Approfondimento

Festa di Tutti i Santi e Commemorazione dei Fedeli defunti

Orari e programma delle celebrazioni e delle funzioni

Programma

Calendario mensile

Calendario delle proposte del mese di ottobre 2018

Vai al calendario

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

PERCORSO FIDANZATI 2018 - 2019

PRIMO INCONTRO SABATO 13 ottobre ore 21.00 Parrocchia di Casciago

Locandina

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Vincere la paura, approfondendo la sua conoscenza

Anche in questa domenica ci fa da guida Tommaso, stavolta insieme a Filippo, per insegnarci a conoscere meglio Gesù, così da liberare il nostro cuore dai dubbi su di Lui e sul Padre.

Conoscere, nel linguaggio delle Scritture, è conseguenza della relazione, della frequentazione, dell’ascolto e dell’attenzione a un altro: richiede tempo e condivisione, ricerca e attesa, domande ed anche silenzio.

Riconoscere che in Gesù c’è “tutto” il Signore è difficile anche per Tommaso e Filippo, che pur “conoscono” Gesù; accogliere un Dio “così vicino” da presentarsi a noi come “fratello” (“primogenito”, secondo Paolo) ci impegna a conoscerlo meglio, a cogliere nella vicenda della sua vita in mezzo agli uomini i segni della presenza di Dio in mezzo a noi.

La nostra conoscenza di Gesù è spesso superficiale: si ferma ai “miracoli”, senza cogliere il “segno”; si ferma al “tempio”, senza accorgersi della sua soppressione; cerca di ottenerne i “favori”, senza accorgersi dello “scandalo” della croce; avverte la sua presenza nei “grandi”, senza accorgersi dei “piccoli” …

Risuona forte, anche in questa domenica, l’invito a vincere la paura: «Non sia turbato il vostro cuore». Noi, infatti, siamo spesso tentati di guardare a Dio con timore, al punto da non avvicinarci a Lui; con sospetto, come se cercasse l’occasione di metterci in difficoltà, con distanza, per evitare che entri troppo nella nostra vita …

La Pasqua ci dà così l’occasione di provare a ri-conoscerlo, a fare l’esperienza di Filippo, di Tommaso e di Maddalena (che lo riconosce quando viene chiamata per nome!). E a metterci alla sua sequela (come ci invita a fare papa Francesco con la sua esortazione “sulla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo”).

Buona Pasqua!

Domenica 3ª domenica di Pasqua – 14/15 aprile
1.a lettura Atti degli Apostoli 16, 22-34: Verso mezzanotte Paolo e Sila, in preghiera, cantavano inni a Dio, mentre i prigionieri stavano ad ascoltarli.
2.a lettura Colossesi 1, 24-29: È lui infatti che noi annunciamo, ammonendo ogni uomo e istruendo ciascuno con ogni sapienza, per rendere ogni uomo perfetto in Cristo.
Vangelo Giovanni 14, 1-11a: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. Se avete conosciuto me, conoscerete anche il Padre mio: fin da ora lo conoscete e lo avete veduto».