Loading…

Festa della famiglia nella settimana dell'Educazione

Dal 26 gennaio al 17 febbraio 2019

Programma

Pellegrinaggio a Fatima

in aereo dal 28 aprile al 01 maggio 2019

Info

Ricomincianti

E se fosse arrivato il momento per rivedere o mettere in ordine una fede nascosta o ferma ?? - DAL 10 GENNAIO 2019

Info

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Vincere la paura, approfondendo la sua conoscenza

Anche in questa domenica ci fa da guida Tommaso, stavolta insieme a Filippo, per insegnarci a conoscere meglio Gesù, così da liberare il nostro cuore dai dubbi su di Lui e sul Padre.

Conoscere, nel linguaggio delle Scritture, è conseguenza della relazione, della frequentazione, dell’ascolto e dell’attenzione a un altro: richiede tempo e condivisione, ricerca e attesa, domande ed anche silenzio.

Riconoscere che in Gesù c’è “tutto” il Signore è difficile anche per Tommaso e Filippo, che pur “conoscono” Gesù; accogliere un Dio “così vicino” da presentarsi a noi come “fratello” (“primogenito”, secondo Paolo) ci impegna a conoscerlo meglio, a cogliere nella vicenda della sua vita in mezzo agli uomini i segni della presenza di Dio in mezzo a noi.

La nostra conoscenza di Gesù è spesso superficiale: si ferma ai “miracoli”, senza cogliere il “segno”; si ferma al “tempio”, senza accorgersi della sua soppressione; cerca di ottenerne i “favori”, senza accorgersi dello “scandalo” della croce; avverte la sua presenza nei “grandi”, senza accorgersi dei “piccoli” …

Risuona forte, anche in questa domenica, l’invito a vincere la paura: «Non sia turbato il vostro cuore». Noi, infatti, siamo spesso tentati di guardare a Dio con timore, al punto da non avvicinarci a Lui; con sospetto, come se cercasse l’occasione di metterci in difficoltà, con distanza, per evitare che entri troppo nella nostra vita …

La Pasqua ci dà così l’occasione di provare a ri-conoscerlo, a fare l’esperienza di Filippo, di Tommaso e di Maddalena (che lo riconosce quando viene chiamata per nome!). E a metterci alla sua sequela (come ci invita a fare papa Francesco con la sua esortazione “sulla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo”).

Buona Pasqua!

Domenica 3ª domenica di Pasqua – 14/15 aprile
1.a lettura Atti degli Apostoli 16, 22-34: Verso mezzanotte Paolo e Sila, in preghiera, cantavano inni a Dio, mentre i prigionieri stavano ad ascoltarli.
2.a lettura Colossesi 1, 24-29: È lui infatti che noi annunciamo, ammonendo ogni uomo e istruendo ciascuno con ogni sapienza, per rendere ogni uomo perfetto in Cristo.
Vangelo Giovanni 14, 1-11a: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. Se avete conosciuto me, conoscerete anche il Padre mio: fin da ora lo conoscete e lo avete veduto».