Loading…

La lettera del Vescovo:

a partire dalla lettera dello scorso anno traccia della lettera di quest'anno

Approfondimento

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2

Vincere la paura, “spezzando il pane”

Il “segno” della resurrezione, che la Chiesa custodisce, si manifesta, fin dall’inizio, nel riunirsi insieme per “spezzare il pane” il “primo giorno della settimana”.

La “presenza” concreta del Signore Gesù in mezzo ai suoi rende possibile il “non aver paura” e la condivisione. Proprio per questo oggi e domenica prossima le nostre comunità cristiane introducono allo “spezzare il pane” i bambini che da tempo si preparano a questo evento ed è bello testimoniare loro la concretezza di questi due segni: la “presenza” del Signore in mezzo a noi e lo “spezzare il pane”.

Riconoscere nella storia, anche in quella odierna, la “presenza” e l’azione del Signore richiedono una capacità di ascoltare e di accogliere l’altro che ci risultano abbastanza difficili; condividere il pane con i fratelli, poi, ci costituisce membra vive della medesima “famiglia” … non solo simbolicamente.

L’evangelista Giovanni insiste molto sul legame fra Gesù e il Padre, anche oggi: è questo il legame fondamentale a cui dobbiamo guardare anche noi, perché é questa la radice del legame di Gesù con le “mie pecore”; è da questa relazione fra Gesù e il Padre che scaturisce “il dono di sè” per tutti (“Io do loro la vita”).La condivisione, infatti, è la conseguenza del nostro essere “fratelli” in Cristo!

La “presenza” di Gesù si manifesta così nella comunità cristiana che si riunisce il “primo giorno della settimana” per vincere la paura e “spezzare il pane”, così da farsi “dono” (come Gesù) per la vita del mondo.

Che il Signore lo conceda a questi nostri figli, in queste due domeniche, ed anche ad ognuno di noi.

Buona Pasqua!

Domenica 4ª domenica di Pasqua – 21/22 aprile
1.a lettura Atti degli Apostoli 20, 7-12: Il primo giorno della settimana ci eravamo riuniti a spezzare il pane.
2.a lettura Timòteo 4, 12-16: Nessuno disprezzi la tua giovane età, ma sii di esempio ai fedeli nel parlare, nel comportamento, nella carità, nella fede, nella purezza.
Vangelo Giovanni 14, 1-11a: Io e il Padre siamo una cosa sola.