Loading…

Novena di Natale 2018

Orari della Novena e foglio per la "Novena fai da te"

Info

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2

Vincere la paura, rileggendo la storia con Dio

Per guardare al futuro occorre avere la capacità di “rileggere” la storia e cogliere l’azione di Dio, su di noi e sul mondo: è quello che oggi, seguendo l’itinerario liturgico di questo grande giorno di Pasqua, ci insegnano Stefano, Paolo e Gesù.

Per “vincere la paura” occorre comprendere e custodire nel cuore che la via del Signore non fa rumore, non arriva sulle prime pagine dei giornali o sui “social”. Occorre infatti “una sapienza che non è di questo mondo” e che il Signore Gesù ci ha manifestato e reso evidente con la sua vita, con la sua morte e con la sua resurrezione.

Così quando l’ “ora” del figlio dell’uomo si fa vicina, il Signore Gesù, come ci ricorda oggi la “buona notizia” di Giovanni, si preccupa non di quello che lo attende, ma di coloro che “custodisce”, dei suoi discepoli! Si, il Signore ha a cuore la vita di ogni discepolo; e prega il Padre “per coloro che tu mi hai dato”!

Fare nostra la logica di Dio ed essere “una sola cosa”, come Gesù e il Padre, non ci è facile, soprattutto se pensiamo che dipenda da noi o dalla nostra volontà o dalla nostra capacità! Per “vincere la paura” e rileggere la storia con Dio, infatti, occorre riconoscere che abbiamo ricevuto “lo Spirito di Dio per conoscere ciò che Dio ci ha donato”. E’ questa la via da riscoprire e domandare; per noi e per tutti i fratelli.

Buona Pasqua!

Domenica 5ª domenica di Pasqua – 28/29 aprile
1.a lettura Atti degli Apostoli 7, 2-8. 11-12a. 17. 20-22. 30-34. 36-42a. 44-48a. 51-54: Costui trovò grazia dinanzi a Dio e domandò di poter trovare una dimora per la casa di Giacobbe; ma fu Salomone che gli costruì una casa. L’Altissimo tuttavia non abita in costruzioni fatte da mano d’uomo.
2.a lettura 1ª Corinzi 2, 6-12: «Quelle cose che occhio non vide, né orecchio udì, né mai entrarono in cuore di uomo, Dio le ha preparate per coloro che lo amano».
Vangelo Giovanni 17, 1b-11: Padre santo, custodiscili nel tuo nome, quello che mi hai dato, perché siano una sola cosa, come noi.