Loading…

Festa patronale di Luvinate

dal 1 al 8 luglio 2019

Programma

Festa patronale di Luvinate

Martedì 2 luglio una sera alla Collegiata - Mercoledì 3 luglio Madonna di Caravaggio e Villaggio Crespi d'Adda

Informazioni

Oratorio Estivo 2019

dal 12 giugno al 12 luglio

Volantino

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3

“Il sesto passo… le maree” – 6 –

IL CAMMINO NELLO SPIRITO 

A volte, la natura, trasmette molto di più di uno ‘spettacolo’ incantevole, come quello della danza delle maree ed  è come se celassero parole non dette perché, se tutto viene da Dio, tutto a Dio ritorna.

Camminare verso Gerusalemme, o meglio, decidere di camminare verso Gerusalemme perché abbiamo udito il suono della voce del Maestro che ci ha chiamato per nome e abbiamo sentito ‘Alzati e seguimi’, non può avere il ritmo delle maree, alte e basse.

Può accompagnarci lo stupore, proprio come quello che nasce davanti allo spettacolo che l’acqua ci offre ma non possiamo farci ingannare dal dubbio: il Mistero ci fa crescere, il dubbio ci fa cadere!

Eppure, sembra proprio che ogni volta in cui la vita ci presenta le sue fatiche, il dubbio sia proprio il primo a sorgere, per poi, magari, svanire appena la calma ritorna: la lode e lo ‘sdegno’, proprio come la danza delle maree.

Avere... gli occhi fissi su di lui…per poi … All’udire queste cose, tutti nella sinagoga si riempirono di sdegno.

 La fede non è uno ‘spettacolo’ che ci suggestiona e non deve esserlo e forse ci farebbe bene pensare a quanto Luca scrive… Ma egli, passando in mezzo a loro, si mise in cammino.

A Nazaret
Venne a Nazaret, dove era cresciuto, e secondo il suo solito, di sabato, entrò nella sinagoga e si alzò a leggere. Gli fu dato il rotolo del profeta Isaia; aprì il rotolo e trovò il passo dove era scritto: “Lo Spirito del Signore è sopra di me; per questo mi ha consacrato con l’unzione e mi ha mandato a portare ai poveri il lieto annuncio, a proclamare ai prigionieri la liberazione e ai ciechi la vista; a rimettere in libertà gli oppressi, a proclamare l’anno di grazia del Signore.
Riavvolse il rotolo, lo riconsegnò all’inserviente e sedette. Nella sinagoga, gli occhi di tutti erano fissi su di lui. Allora cominciò a dire loro: “Oggi si è compiuta questa Scrittura che voi avete ascoltato”. (Lc 4, 16- 21)

 Nella sinagoga
All’udire queste cose, tutti nella sinagoga si riempirono di sdegno. Si alzarono e lo cacciarono fuori della città e lo condussero fin sul ciglio del monte, sul quale era costruita la loro città, per gettarlo giù. Ma egli, passando in mezzo a loro, si mise in cammino. (Lc 4, 28-30).

Alessandra