Loading…

... sulla Tua parola - dal 7 febbraio

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

"La Santità in Zelia e Luigi Martin": se parlassero oggi alle coppie?

Domenica 17 febbraio chiesa santa Teresa (Bustecche) ore 15.00

Locandina

LA “FEDE” DI GESU’: GESU’ AVEVA LA FEDE, ERA UN CREDENTE COME NOI?

Incontro con don Luca Castiglioni - Domenica 24 febbraio ore 16.00 oratorio di Barasso

Info

Liturgia preparata - Tempo dopo Epifania

Ciclo di sei incontri a partire da martedì 29 gennaio alle ore 21.00

Info qui

Pellegrinaggio a Fatima

in aereo dal 28 aprile al 01 maggio 2019

Info

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

“L’undicesimo passo…con una matita che si blocca” – 11 –

CAMMINARE SULLO SPIRITO
Accostarsi alla lettura è del tutto personale e non penso solo alle scelte che si fanno sul genere letterario ma  al nostro rapporto con i libri. Si passano tra le mani pagine mantenendole intatte o ci si immerge nella lettura lasciando le orme del nostro passaggio con segni che vogliono evidenziare, sottolineare, riportare o annotare tratti che hanno inciso la nostra mente.

Diventano inscindibili, il libro e la matita o meglio, – almeno per me – il mio piccolo ‘mozzicone’ di matita, come se fosse il bastone su cui ci si poggia per camminare. Ma, è proprio quel piccolo ‘mozzicone’ che si è fermato e si è arreso davanti al Mistero:…”Signore, se vuoi, puoi purificarmi”… e Gesù disse: “Lo voglio, sii purificato!”

Per il nostro viaggio verso Gerusalemme, possiamo solo chiedere: “Signore, se vuoi”, quasi  a proporci per seguirlo verso quella decisiva meta e poi ‘perderci’ lungo la strada con il Maestro, dal momento che Lui dichiara proprio: “Lo voglio”.

“Invece di cercarmi per qualche altro scopo, cercami per me stesso!”, è l’invito di Gesù trasmessoci da sant’Agostino.

Alessandra

 

In una città … in luoghi deserti a pregare
Mentre Gesù si trovava in una città, ecco, un uomo coperto di lebbra lo vide e gli si gettò innanzi, pregandolo: “Signore, se vuoi, puoi purificarmi”. Gesù tese la mano e lo toccò dicendo: “Lo voglio, sii purificato!”. E immediatamente la lebbra scomparve da lui. Gli ordinò di non dirlo a nessuno: “Và invece a mostrati al sacerdote e fa l’offerta per la tua purificazione, come Mosè ha prescritto, a testimonianza per loro”. Di lui si parlava sempre più, e folle numerose venivano per ascoltarlo e farsi guarire dalle loro malattie. Ma egli si ritirava in luoghi deserti a pregare (Lc 4, 12- 16).