Loading…

Se tu conoscessi...

Spettacolo teatrale, 29 settembre 2019 ore 21.00 - Chiesa di Casciago

Info

Iniziamo...insieme. Benvenuto don Emilio

Dal 27 al 29 settembre 2019 - Festa di inizio oratorio e ingresso del nuovo parrocco

Programma
  • 0
  • 1

Dare fiducia alle persone giuste

L’incontro di Gesù con la donna di Samaria, che la liturgia offre oggi alla nostra attenzione, ci insegna a riflettere sui fatti che accompagnano l’agire del “figlio dell’uomo”, prima ancora che sui simboli e sui significati che noi gli attribuiamo.

La richiesta di Gesù (“dammi da bere”) è un invito diretto, che chiama subito in causa la “fiducia” ed apre ad una relazione “senza condizioni”, senza pre-comprensioni o pre-giudizi, … sui luoghi, sulle persone, sulle consuetudini … e non è cosa da poco!

Fin dall’inizio si comprende che l’incontro di Gesù con la donna è un incontro “vero”, “serio”; non è secondo le consuetudini, non segue le regole della convenienza e dell’opportunità … Occorre quindi partire da questa relazione “in verità” per comprendere il senso e il valore di questo “tempo favorevole” (la quaresima), in cui siamo invitati a riscoprire la nostra identità di “battezzati” in Cristo, di persone “abitate” dallo Spirito Santo.

L’incontro con Gesù al pozzo “trasforma” la vita della samaritana, gli offre l’occasione di “riprendere in mano” la propria vita, di “abbandonare la brocca”, di riprendere con fiducia il cammino dei giorni; anche noi abbiamo bisogno di ripartire dall’incontro con il “figlio dell’uomo” per fare ordine nelle nostre relazioni, a cominciare da quella con il Signore.

Abbiamo bisogno di togliere la fiducia e la parola a chi non la merita e di dare fiducia a quanti, invece, cercano di dissetarsi a “fonti di acqua viva”.

Troppo spesso le nostre consuetudini ci portano a diffidare di tutte le persone “serie”. Il percorso quaresimale ci invita, al contrario, a “fare verità” e ad agire di conseguenza; ad ascoltare chi “discerne” e “fa luce” sulla nostra realtà e a diffidare di tutti quelli che offrono soluzioni a buon mercato e chiudono gli occhi sulle ingiustizie e sulle difficoltà della vita. Si, occorre accogliere l’invito di chi ci chiede, ancora oggi: “dammi da bere”! e che ci invita a fargli posto nella nostra vita!

Domenica 2ª di quaresima – domenica della samaritana – 9/10 marzo
1.a lettura Deuteronomio 6, 4a; 11, 18-28: Mosè disse: «Ascolta, Israele: Porrete nel cuore e nell’anima queste mie parole».
2.a lettura Gàlati 6, 1-10: Non fatevi illusioni: Dio non si lascia ingannare. Ciascuno raccoglierà quello che avrà seminato.
Vangelo Giovanni 4, 5-42: Giunge una donna samaritana ad attingere acqua. Le dice Gesù: «Dammi da bere».