Loading…

Settimana Santa 2019

Tutti gli orari delle celebrazioni nella Settimana Santa

Orari

Barasso per San Nicone

Lunedì 22 aprile 2019 - Pellegrinaggio a piedi a San Nicone a Besozzo

Informazioni

Oratorio Estivo 2019

dal 12 giugno al 12 luglio

Volantino

Gita pellegrinaggio a Chiampo e Schio

giovedì 25 aprile 2019

Programma

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

“Il ventinovesimo passo… da pellegrino” – 29 –

CAMMINARE SULLO SPIRITO
Si possono percorre lunghi chilometri nella vita fino a perdere il conto dei passi che abbiamo fatto ma nulla vale se abbiamo semplicemente vagato: il cammino dell’uomo si trasfigura solo quando si converte da vagabondo a pellegrino.

Perché, se il vagabondo vaga senza una meta, il pellegrino, non si limita a vagare ma ha un orizzonte a cui tendere ed un cibo senza il quale non riuscirebbe a comprenderlo e a raggiungerlo.

E’ così che quella notte il ‘cammino’ iniziava, la tavola era pronta e il Maestro aveva invitato tutti i discepoli, nonostante tutto, nonostante sapesse, sì, perché, prendevano posto l’incredulità, il rinnegamento, l’abbandono e il tradimento, –Ma ecco, la mano di colui che mi tradisce è con me, sulla tavola … .- eppure Tutto si doveva compiere, la Fine e l’Inizio dovevano ‘cenare’ insieme… – Il Figlio dell’uomo se ne va, secondo quanto è stabilito, …

Se abbiamo vagato, se i nostri passi sono stati come quelli di un vagabondo, abbiamo semplicemente camminato in cerchio correndo il rischio di ritrovarci sempre al medesimo primo passo, al punto di partenza ma, se siamo pellegrini stiamo camminando come su una spirale che ci fa salire verso la Cima.

Allora, il fiato ci mancherà, non per la fatica, ma perché il cuore non regge nel sentire …Ho tanto desiderato mangiare questa Pasqua con voi, prima della mia passione,…  ma guai a quell’uomo dal quale egli viene tradito!

Alessandra

La cena pasquale
Quando venne l’ora, prese posto a tavola e gli apostoli con lui, e disse loro: “Ho tanto desiderato mangiare questa Pasqua con voi, prima della mia passione, perché io vi dico: non la mangerò più, finché essa non si compia nel regno di Dio”. E, ricevuto un calice, rese grazie e disse: “Prendetelo e fatelo passare tra voi, perché io vi dico: da questo momento non berrò più del frutto della vite, finché non verrà il regno di Dio”.

Istituzione dell’eucarestia
Poi prese il pane, rese grazie, lo spezzò e lo diede loro dicendo: “Questo è il mio corpo, che è dato per voi; fate questo in memoria di me”. E, dopo aver cenato, fece lo stesso con il calice dicendo: “Questo calice è la nuova alleanza nel mio sangue, che è versato per voi”.

Annunzio del tradimento di Giuda
“Ma ecco, la mano di colui che mi tradisce è con me, sulla tavola. Il Figlio dell’uomo se ne va, secondo quanto è stabilito, ma guai a quell’uomo dal quale egli viene tradito!”. Allora essi cominciarono a domandarsi l’un l’altro chi di loro avrebbe fatto questo (Lc 22, 14-23)