Loading…

Festa del Corpus Domini 2019

20 e 23 giugno 2019

Programma

Festa patronale di Luvinate

dal 1 al 8 luglio 2019

Programma

Festa patronale di Luvinate

Martedì 2 luglio una sera alla Collegiata - Mercoledì 3 luglio Madonna di Caravaggio e Villaggio Crespi d'Adda

Informazioni

Oratorio Estivo 2019

dal 12 giugno al 12 luglio

Volantino

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

La lingua che il mondo attende

La Pentecoste è festa di “pienezza” e di irradiazione; ma anche manifestazione del “vuoto” e di una mancanza che attende di essere “riempita”!

Così la Chiesa, mentre si “apre” al dono dello Spirito rivela al tempo stesso la sua inadeguatezza, da una parte, e, dall’altra, la sua disponibilità a rimettersi “in gioco”! Perché vale anche per noi l’attesa e il desiderio per un mondo “nuovo”, secondo “lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere perché non lo vede e non lo conosce”.

Chi ha avuto la gioia, in questo tempo di Pasqua, di ri-ascoltare il Vangelo di Giovanni, con le parole di Gesù “prima” della sua morte e resurrezione, ha già riflettuto sul contrasto fra Gesù e il mondo … che anche oggi ci viene evidenziato …: esso si fa ora “consegna”, invito a lasciarcelo alle spalle, per accogliere i doni dello Spirito e fare nostra la via indicata dallo “Spirito della verità”, che il mondo attende … anche se sembrano altre le sue preoccupazioni!

Quanto ci riporta ll libro degli Atti degli apostoli non serve solo a fare memoria del passato ma a convincerci che è possibile, anche oggi, essere “seme”, parlare la lingua della carità (come la chiamerebbe Paolo), essere “luogo” concreto in cui tutti possano trovare sollievo e riparo.

E’ con questo spirito che anche noi vogliamo imparare a riconoscere le “grandi opere di Dio”; di esse non parlano le cronache del mondo, ma solo le persone in cui “rimane” lo Spirito della verità: “Voi lo conoscete perché egli rimane presso di voi e sarà in voi”!

Che sia ancora una volta per tutti, buona Pasqua!

Domenica Domenica di pentecoste – Solennità del Signore – 8/9 giugno
1.a lettura Atti degli Apostoli 2, 1-11: Erano stupiti e, fuori di sé per la meraviglia, dicevano: «Tutti costoro che parlano non sono forse Galilei? E come mai ciascuno di noi sente parlare nella propria lingua nativa?
2.a lettura 1ª Corinzi 12, 1-11: A ciascuno è data una manifestazione particolare dello Spirito per il bene comune.
Vangelo Giovanni 14, 15-20: Il Signore Gesù disse ai suoi discepoli: «Se mi amate, osserverete i miei comandamenti; e io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Paràclito perché rimanga con voi per sempre, lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere perché non lo vede e non lo conosce».