Loading…

Avvento 2019

Proposte per l'Avvento 2019

Programma

Consiglio Pastorale e Consiglio Affari Economici

Composizione dei nuovi Consigli per il mandato 2019-2023

Le persone

Giornata di spiritualità in Avvento

Sabato 23 novembre 2019

Info
  • 0
  • 1
  • 2

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo

Con questa “preghiera di benedizione” ogni credente inizia e conclude la sua giornata: essa ci ricorda costantemente e sostiene il nostro “dimorare” in Dio.

Rischiamo però di considerarla una abitudine e di non accogliere la “tri-unità” di Dio come parte “costitutiva” del credente, come se fosse qualcosa di distinto e separato da noi; come se l’unità e la comunione fossero un attributo di Dio che non hanno niente a che vedere con l’uomo e con i credenti.

La festa della “Tri-unità” di Dio, posta all’inizio del cammino che si apre con il dono dello Spirito, ci da l’occasione di comprendere come la comunione, che Dio fa, non è un obiettivo o un segno, ma il punto di partenza! Poiché siamo “uno in Cristo” abbiamo la responsabilità di accogliere e testimoniare, con i fatti di ogni giorno, quanto ci contraddistingue!

La comunione, che si manifesta nella “tri-unità” di Dio, ci impone un punto di vista, sull’uomo e sul mondo, che prende le distanze dall’affermazione dell’IO: perché ogni uomo è mio fratello e mia sorella. Si la “trinità” è una comunione da “abitare”, una realtà di cui siamo chiamati ad essere partecipi, come ci rivelano le Scritture: il tempo dopo Pentecoste ci darà così modo di comprendere e di rileggere l’intero progetto di Dio sull’uomo e sul mondo.

E’ proprio per manifestare il senso e la concretezza del cammino, che i credenti uniscono alla preghiera di benedizione (“Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”) il segno della croce: diciamo così il nostro desiderio e impegno di credere con la mente, con il cuore e con le braccia. Come ci ha insegnato il Figlio dell’uomo, Gesù Cristo; secondo quanto ci suggerisce lo Spirito della verità; a lode e gloria di Dio, per la salvezza di tutti!

Domenica 1ª Domenica dopo pentecoste – Santissima Trinità – 15/16 giugno
1.a lettura Genesi 18, 1-10a: Il Signore apparve ad Abramo alle Querce di Mamre.
2.a lettura 1ª Corinzi 12, 2-6: Vi sono diversi carismi, ma uno solo è lo Spirito; vi sono diversi ministeri, ma uno solo è il Signore; vi sono diverse attività, ma uno solo è Dio, che opera tutto in tutti.
Vangelo Giovanni 14, 21-26: Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui.

Tagged under: