Loading…

Avvento 2019

Proposte e spunti di riflessione per l'Avvento 2019 aggiornati ogni settimana

Scarica qui

Natale 2019

Orari delle celebrazioni e delle confessioni

Info

Consiglio Pastorale e Consiglio Affari Economici

Composizione dei nuovi Consigli per il mandato 2019-2023

Le persone
  • 0
  • 1
  • 2

Figli dell’Altissimo

La liturgia di questa doemnica ci dà l’occasione di riflettere sulla bellezza del “punto di vista” di Dio sull’uomo e sul creato; essa è una “scelta” che esige da ogni credente di essere assunta e fatta propria!

Noi ne facciamo spesso una questione di misura e ci domandiamo: fino a che punto è giusto essere buoni, comprensivi, perdonare, amare ? … dimostriamo così di non aver compreso la “scelta” e il “punto di vista” di Dio, che non vede nell’altro … un altro o addirittura un “nemico”, ma un “figlio”! E chi vede nell’altro un “figlio”, il riflesso della propria “immagine”, non può stabilire misure, limiti … tutto diventa possibile!

Per questo il tema di questa domenica non è la “misura” ma la “prospettiva”; non è “osservare il sabato” (rispettare le regole) ma viverlo “senza profanarlo” (facendo nostra la prospettiva di Dio); non è “giudicare” o “condannare” ma essere “misericordiosi, come il Padre vostro è misericordioso.

E’ questa prospettiva, questa disciplina, che fa di noi dei “figli dell’Altissimo”! Persone che non si illudono di essere migliori, ma sanno che “è dando, che si riceve;
perdonando, che si è perdonati; morendo che si risuscita a vita eterna”.

E’ questa prospettiva che ci rende responsabili verso il mondo e verso il creato, verso i familiari e la comunità in cui viviamo, verso il lavoro e verso il futuro. E’ una “scelta” da condividere (“accoglietevi perciò gli uni gli altri”) e da porsi davanti “con gioia” soprattutto ora, all’inizio di questo anno pastorale e all’inizio del cammino con don Emilio.

Si, c’è una “immagine di Dio” in ogni uomo! A noi è affidata la gioia di accogliere e fare nostra la prospettiva del Signore, così da diventare ed essere “figli dell’Altissimo”: “per la gloria di Dio”, come ci ricorda Paolo!

Domenica 5ª domenica dopo il martirio di Giovanni – 28/29 settembre
1.a lettura Isaia 56, 1-7: Quanti si guardano dal profanare il sabato e restano fermi nella mia alleanza, li condurrò sul mio monte santo e li colmerò di gioia nella mia casa di preghiera.
2.a lettura Romani 15, 2-7: Il Dio della perseveranza e della consolazione vi conceda di avere gli uni verso gli altri gli stessi sentimenti, sull’esempio di Cristo Gesù, perché con un solo animo e una voce sola rendiate gloria a Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo.
Vangelo Luca 6, 27-38: Amate invece i vostri nemici, fate del bene e prestate senza sperarne nulla, e la vostra ricompensa sarà grande e sarete figli dell’Altissimo, perché egli è benevolo verso gli ingrati e i malvagi.

Tagged under: