Loading…

Settimana Santa e Pasqua 2020

Indicazioni per vivere la Settimana Santa e la S. Pasqua insieme da casa

Clicca qui

Quaresima 2020

In questo tempo particolare, vogliamo aiutarci a custodire un clima comunitario anche se non ci si può incontrare come comunità. In allegato alcuni spunti per vivere la Quaresima. la pagina sarà aggiornata ogni sabato

Spunti

In cammino con l'amico Gesù

In questi giorni un po’ strani, senza scuola, senza attività sportive, senza la possibilità di trovarsi e stare insieme, i bambini possono vivere la Quaresima e avvicinarsi alla Pasqua attraverso alcune attività e alcune brevi letture

Insieme verso la Pasqua

Consiglio Pastorale e Consiglio Affari Economici

Composizione dei nuovi Consigli per il mandato 2019-2023

Le persone
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3

La “missione” é la Chiesa

La Chiesa non è un solo un “dono” che Dio ci fa per sostenere il nostro cammino di credenti, come abbiamo visto domenica scorsa, ma anche “segno” e “strumento” del suo amore presso tutti gli uomini.

Essa ha quindi una “missione”, un compito, che non può essere nascosto o dimenticato, come se il Signore fosse in cerca di pochi “fedeli” con cui convidere i suoi doni … e non avesse a cuore il bene di ogni creatura!

La conclusione del “vangelo” di Matteo ci chiarisce con molta precisione “obiettivo” e “strumento”. Cosi se: “Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli” è l’obiettivo, “ecco, io sono con voi tutti i giorni” è il “dono” e la garanzia che il Signore offre a chiunque si fa “mezzo” e “strumento” per portare agli altri la “buona notizia”!

In altre parole: non esiste una Chiesa senza “missione”! Essa non è il passo successivo a qualcosa o che vien dopo qualcos’altro, ma la conseguenza dell’incontro con il “figlio dell’uomo”, Gesù Cristo. Egli “manda” i suoi discepoli fin dall’inizio a fare agli altri ciò che lui ha fatto con loro e con noi, a condividerne le gioie e i dolori, a sanare le ferite della vita, a gioire dell’ascolto e della relazione con Dio Padre.

Abbiamo spesso visto la missione come un andare lontano od un rivolgersi ad estranei … ed occorre, probabilmente, riscoprire, molto più semplicemente, la responsabilità che abbiamo di essere “sale” e “lucerna” in tutte le occasioni che la vita ci offre. Comprendiamo, allora, che la “missione” chiama in causa i nostri orizzonti e il nostro modo di “stare” nel mondo! E di accogliere con fiducia la domanda, che viene dal Signore, di “riservare” ogni credente “per l’opera alla quale li ho chiamati”!

Si, il Signore attende da ognuno di noi la disponibilità a metterci in gioco, a portare “a termine la predicazione del vangelo di Cristo”! E’ una prospettiva, una “via”, che si fa “occasione” concreta per ogni singolo ed ogni comunità, come ci ricorda il Vescovo Mario nella sua lettera di quest’anno.

Domenica Dedicazione del duomo, chiesa madre di tutti i fedeli ambrosiani – 19/20 ottobre
1.a lettura Isaia 60, 11-21: «Le tue porte saranno sempre aperte, non si chiuderanno né di giorno né di notte, per lasciare entrare in te la ricchezza delle genti».
2.a lettura Ebrei 13, 15-17.20-21: Per mezzo di Gesù offriamo a Dio continuamente un sacrificio di lode, cioè il frutto di labbra che confessano il suo nome.
Vangelo Matteo 28, 16-20: «A me è stato dato ogni potere in cielo e sulla terra. Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo».