Loading…

Consiglio Pastorale e Consiglio Affari Economici

Composizione dei nuovi Consigli per il mandato 2019-2023

Le persone
  • 0

Il “si” di Maria

Dopo il “si” del Messia e quello di Giovanni, “mandati da Dio”, oggi la nostra attenzione va a Maria, la “figlia di Sion”, come ci ricorda Isaia, alla “giovane donna” promessa sposa di Giuseppe, come ci ricorda Luca, che accoglie la proposta di Dio dicendo: “Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola”.

La liturgia non ci mette, però, nella posizione di coloro che invocano o pregano Maria di fare qualcosa per noi, ma nella posizione di coloro che imparano a fare “come” Maria, come Giovanni e come Gesù, che si fanno “strumenti” del grande progetto di Dio per l’uomo e per il creato.

Diventa così invito a cogliere, anche attraverso le letture che ci sono proposte, il cammino che Maria fa, l’ascolto di cui Maria è capace, la fiducia che Maria pone nella parola e nei segni del Signore, quello che “vede” nelle vicende della vita …

Sono questi i tratti di Maria da cui anche noi dobbiamo attingere, perché il Signore, che “abita” in mezzo a noi, ha bisogno anche oggi di uomini e donne capaci di accoglierlo e disponibili a farsi “strumento” del suo amore presso i nostri fratelli e le nostre sorelle. E Maria, a questo riguardo, è la “sorella maggiore” da cui dobbiamo prendere esempio!

Si, il natale di Gesù, è l’occasione che ci è offerta non per riflettere sui fatti della vita, nostra e/o di Dio, ma sulle “motivazioni” e sui “segni” che deterninano il nostro agire; ed è solo riflettendo sulle motivazioni di coloro che ci hanno preceduto e ci sono dati come esempio che diventa possibile aprirsi al futuro e lasciare che il Signore faccia “grandi cose”, perché “il Signore è con te”!

Buona solennità dell’Incarnazione!

Domenica Domenica dell’Incarnazione – sesta di Avvento – 21/22 dicembre
1.a lettura Isaia 62, 10 – 63, 3b: «Dite alla figlia di Sion: “Ecco, arriva il tuo salvatore”».
2.a lettura Filippesi 4, 4-9: Siate sempre lieti nel Signore, ve lo ripeto: siate lieti. La vostra amabilità sia nota a tutti. Il Signore è vicino!.
Vangelo Luca 1, 26-38a: Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola».