Loading…

Settimana Santa e Pasqua 2020

Indicazioni per vivere la Settimana Santa e la S. Pasqua insieme da casa

Clicca qui

Quaresima 2020

In questo tempo particolare, vogliamo aiutarci a custodire un clima comunitario anche se non ci si può incontrare come comunità. In allegato alcuni spunti per vivere la Quaresima. la pagina sarà aggiornata ogni sabato

Spunti

In cammino con l'amico Gesù

In questi giorni un po’ strani, senza scuola, senza attività sportive, senza la possibilità di trovarsi e stare insieme, i bambini possono vivere la Quaresima e avvicinarsi alla Pasqua attraverso alcune attività e alcune brevi letture

Insieme verso la Pasqua

Consiglio Pastorale e Consiglio Affari Economici

Composizione dei nuovi Consigli per il mandato 2019-2023

Le persone
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3

I “segni”: la parola che libera

Anche la Parola di questa ultima domenica del tempo dopo l’Epifania chiede di essere accolta come un “segno” e come un “seme”, che apre il cuore e genera vita, perché ci offre il segno del “perdono” e ci libera dalla paura.

Tutte le letture ci mostrano, infatti, che “ciò che era impossibile” … “Dio lo ha reso possibile: mandando il proprio Figlio”! E’ proprio il figlio dell’uomo, attraverso la parabola del “Padre misericordioso”, che ci fa comprendere l’amore con cui Dio guarda a noi, a prescindere dal nostro essere buoni o cattivi, dal nostro essere presenti o assenti, dal nostro essere con lui per paura o per convenienza … nel tentativo di liberarci e farci innamorare, così da “corrispondere” al suo amore, come ci ricorda Osea.

Il “per-dono”, nella Scrittura, é innanzi tutto un “dono”, una porta che si apre, una via che ci è offerta per tornare alla vita, per “trasformare” l’acqua in vino, le lacrime in gioia: «mi chiamerai: “Marito mio”, e non mi chiamerai più: “Baal, mio padrone”».

La manifestazione di Gesù, iniziata con il giorno della rivelazione ai magi, trova oggi compimento nel suo essere testimone dell’amore di Dio per l’uomo: così il “per-dono” di cui sono stati testimoni la “donna sorpresa in adulterio”, domenica scorsa, e i due “figli dell’uomo”, oggi, ci libera dalla paura e ci rimette in cammino, ci introduce nel tempo che Dio ha ora preparato per noi: “ecco, io la sedurrò, la condurrò nel deserto e parlerò al suo cuore”.

La parola che libera sostenga il nostro desiderio di conversione, di orientare il cammino, personale e comunitario, secondo la sua volontà; e di lasciarci “sedurre”, “condurre” ed “ardere il cuore”.

Domenica Ultima domenica dopo la manifestazione del Signore Gesù – del perdono – 22/23 febbraio
1.a lettura Osea 1, 9a; 2, 7a.b-10. 16-18. 21-22: Perciò, ecco, io la sedurrò, la condurrò nel deserto e parlerò al suo cuore.
2.a lettura Romani 8, 1-4: Fratelli, non c’è nessuna condanna per quelli che sono in Cristo Gesù.
Vangelo Luca 15, 11-32: Quando era ancora lontano, suo padre lo vide, ebbe compassione, gli corse incontro, gli si gettò al collo e lo baciò.