Loading…

Rosario di Maggio

Quarta settimana Morosolo - ore 20.45

Programma

Pellegrinaggio La Salette e Laus

17 e 18 giugno 2019 - iscrizioni in segreteria entro il 25 maggio

Programma

Oratorio Estivo 2019

dal 12 giugno al 12 luglio

Volantino

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3

Author archives:

Il 4° segno: l’evidenza dei fatti

Noi uomini abbiamo sempre bisogno di comprendere e di trovare una spiegazione a quello che succede a noi ed avviene nel mondo; nonostante questo facciamo una grande fatica a mettere “insieme”, in relazione i fatti della vita, come se ogni cosa fosse indipendente da qualsiasi altra.…

Continua a leggere

Il 3° segno: abitare

L’occasione di celebrare la famiglia “santa” di Nazareth, ci invita a riflettere su un “segno” molto concreto attraverso il quale Gesù è entrato nella storia ed ha manifestato, anche a noi, il volto di Dio: “abitare” a Nazareth!…

Continua a leggere

Il 1° segno: accogliere e diventare abitazione di Dio

Nella vicenda dell’immersione (=battesimo) di Gesù al Giordano si manifestano due “scelte”: quella di Gesù che discende nell’acqua con il “popolo” ed accoglie la “missione” che gli è stata affidata; e quella del Padre, che non tace il suo compiacimento per chi si è riconosciuto suo “figlio”, sua abitazione presso gli uomini.…

Continua a leggere

Una via “santa”

La festa dell’Epifania è fondamentale per comprendere il “mistero” dell’incarnazione di Gesù Cristo perché nell’incontro con i magi si saldano due vie: quella dei “figli” e quella degli “stranieri”; di tutti quelli che si ritengono “dentro” e di tutti quelli che si considerano “fuori”.…

Continua a leggere

“In principio era il Verbo”

Il prologo della “buona notizia”, su cui l’evangelista Giovanni richiama oggi la nostra attenzione, rivela fin dall’inizio la sua intenzione di introdurci non semplicemente ad un fatto della vita, ma ad un “evento” che impone uno sguardo più ampio ed una comprensione che ci impegna per la vita.…

Continua a leggere

Parole “politiche”: DONNA

L’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una giovane donna, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La giovane donna si chiamava Maria. La figura di Maria, che accoglie la chiamata del Signore, ci dà l’occasione di riflettere su come lei viene presentata…

Continua a leggere

Gloria a Dio nel più alto dei cieli e sulla terra pace agli uomini, che egli ama

Per comprendere meglio il senso del Natale può esserci utile riflettere sui due cambiamenti “liturgici” che interesseranno a breve la Chiesa italiana, con la revisione del “Padre nostro” e del “Gloria”. Perché se nel primo caso si intende esprimere meglio ciò che riguarda la tentazione (e nessuno ha mai dubitato della “buona fede” di Dio),…

Continua a leggere