Loading…

ORARIO ESTIVO E NUOVO ORARIO DAL 1 SETTEMBRE 2020

Da leggere con cura! Nuovo orario estivo dal 18 luglio al 31 agosto 2020 e nuovo orario delle celebrazioni in vigore dal 1 settembre 2020

Info
  • 0

Author archives:

Convertire la sequela

Accogliere il passo del Vangelo “del cieco nato”, che oggi Giovanni ci offre, mettendoci nei panni dei discepoli di Gesù, non è usuale e, soprattutto, non è “facile”. Giovanni ci fa toccare con mano proprio la differenza abissale che passa tra Gesù e i discepoli nel “vedere” la realtà e nel “decidere” come muoversi in…

Continua a leggere

Convertirsi per “essere liberi”

Lo “sguardo” con cui siamo stati invitati a cogliere l’incontro di Gesù con la donna samaritana, diventa oggi necessario per comprendere, nella domenica “di Abramo”, la controversia tra Gesù e i giudei, su cui i discepoli sono sollecitati a riflettere. La questione seria della fede si pone oggi alla nostra attenzione per farci cogliere la…

Continua a leggere

Convertire lo sguardo

L’itinerario quaresimale accompagna da sempre il cammino dei catecumeni che riceveranno il Battesimo, la Cresima e l’Eucarestia nella prossima Pasqua. La liturgia invita tutti i credenti a fare il medesimo cammino, in cui ci fa da guida il Vangelo di Giovanni. In questo tempo in cui non ci è consentito celebrare insieme e il cammino…

Continua a leggere

In cammino

L’occasione che il Signore ci offre, in questo tempo, è quella di “fare quaresima” ovvero di “fare quarantena”, di occuparci seriamente della nostra “salute” … nel senso più ampio del termine, che i credenti traducono spesso con “salvezza”. La quaresima è conosciuta spesso da tutti per essere un tempo di “rinunce” (sprechi, divertimenti, carne, …)…

Continua a leggere

I “segni”: la parola che libera

Anche la Parola di questa ultima domenica del tempo dopo l’Epifania chiede di essere accolta come un “segno” e come un “seme”, che apre il cuore e genera vita, perché ci offre il segno del “perdono” e ci libera dalla paura. Tutte le letture ci mostrano, infatti, che “ciò che era impossibile” … “Dio lo…

Continua a leggere

I “segni”: la parola che rialza

Il comportamento di Gesù, che il Vangelo di Giovanni offre oggi alla nostra attenzione, ci offre l’occasione di fermarci e di riflettere sul meccanismo che ci porta facilmente a condannare i comportamenti degli altri … e a sviare l’attenzione da quello che facciamo. In questa situazione, che è quasi cronaca di ogni giorno, può esserci…

Continua a leggere

I “segni”: la parola che da vita

Il secondo “segno” della manifestazione di Gesù, che ci viene ricordato oggi da Giovanni dopo quello compiuto a Cana, è quello di chi si lascia guidare dalla sua parola, di chi gli presta fede e si mette “in cammino”! Per comprendere l’importanza di una vita fondata sulla relazione con Dio, sulla parola che da vita,…

Continua a leggere

I “segni”: crescere

La festa della presentazione di Gesù è l’occasione per riflettere su come il Signore riunisce attorno al figlio, mentre si adempie “la legge di Mosè”, non solo i genitori ma anche Simeone, “uomo giusto e pio”, ed Anna, “una profetessa”. E nel loro convenire insieme percepiamo il senso del cammino e il suo orientamento a…

Continua a leggere