Loading…

Rosario di Maggio

Quarta settimana Morosolo - ore 20.45

Programma

Pellegrinaggio La Salette e Laus

17 e 18 giugno 2019 - iscrizioni in segreteria entro il 25 maggio

Programma

Oratorio Estivo 2019

dal 12 giugno al 12 luglio

Volantino

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3

Fedeli al Vivente

Confrontarsi tutti gli anni con la figura di Abramo non è un esercizio facile, perché il cammino quaresimale ci invita a far luce su due modi contrapposti di vivere la fede: quella di chi è fedele “al passato” dei padri … e quella “di Abramo”, appunto! Perché Abramo, contrariamente a quello che si pensa, non…

Continua a leggere

Dare fiducia alle persone giuste

L’incontro di Gesù con la donna di Samaria, che la liturgia offre oggi alla nostra attenzione, ci insegna a riflettere sui fatti che accompagnano l’agire del “figlio dell’uomo”, prima ancora che sui simboli e sui significati che noi gli attribuiamo. La richiesta di Gesù (“dammi da bere”) è un invito diretto, che chiama subito in…

Continua a leggere

Il tempo “favorevole”

Di fronte alla fatica e all’impegno tutti siamo tentati di cercare una scorciatoia, una “via breve” che ci permetta di “saltare la coda”, di “imporre il proprio potere”, di “sfruttare la propria posizione”, di “farsi furbi” … Chi è allora il “figlio dell’uomo” se inizia il proprio ministero senza fare uso del suo potere e…

Continua a leggere

L’8° segno: il “perdono”

Il “perdono” non è una operazione di contabilità, come, ad esempio, il “condono”: è, innanzi tutto, una “via”, un “percorso” che non ignora “la legge” ma inaugura una “strada nuova” … per ri-aprire alla vita. E’ dunque una via “santa”, iniziativa di Dio, come ci mostra la vicenda di Gesù con il pubblicano Zaccheo; è…

Continua a leggere

Il 7° segno: la “misericordia”

La “misericordia”, secondo le Scritture, non è un semplice “esser buoni” perché si pone, innanzi tutto, all’interno di una relazione “fisica”, “viscerale” (come è appunto il legame di una madre col figlio). Non è, quindi, l’atteggiamento verso un estraneo, ma verso colui che è “parte di me” ed ha sbagliato: occorre quindi essere “giusti” con…

Continua a leggere

Il 6° segno: dire “grazie”

Il “segno” che rivela in Gesù la manifestazione di Dio, in questa domenica, è da una parte l’ “universalità” del progetto di Dio, che intende “riunire” tutti sul suo monte; e dall’altra la relazione che intende offrirci, di cui proprio Gesù è il modello (“Ti ringrazio Padre …”) e che, oggi, il “lebbroso risanato”, ci…

Continua a leggere

Il 4° segno: l’evidenza dei fatti

Noi uomini abbiamo sempre bisogno di comprendere e di trovare una spiegazione a quello che succede a noi ed avviene nel mondo; nonostante questo facciamo una grande fatica a mettere “insieme”, in relazione i fatti della vita, come se ogni cosa fosse indipendente da qualsiasi altra.…

Continua a leggere