Il Battistero della comunità pastorale

In questa galleria sono riportate le immagini salienti del percorso di costruzione del Battistero della Comunità pastorale.

IL CAMMINO DEL BATTISTERO

Un cammino che è durato lunghi mesi e si è concluso con una grande opera che possiamo ammirare in questa galleria fotografica

Percorso spirituale nel battistero della comunità pastorale

Chiesa Sant’Eusebio

Chiesa del sec. XI da cui prende il nome la comunità pastorale costituita dalle parrocchie di Barasso, Casciago, Luvinate e di Morosolo.

Chiesa di S. Agostino e S. Monica

Posta la prima pietra il 28 agosto 1937, la chiesa fu consacrata il 22 settembre 1938 dal Beato Cardinal Schuster (progettista Cornelio Bregonzio). Le ecorazioni furono completate fra il 1968 e il 1971. Negli stucchi del soffitto sono riportate frasi tratte dagli scritti di san’Agostino. Il paese, secondo un’ipotesi, è Cassaciaco (Cassiciacum), località in cui Agostino, la madre Monica, il fratello Navigio, il figlio Adeodato, l’amico Alipio, i discepoli Rustico Lastidiano, Taigezio e Licenzio, hanno soggiornato (in casa dell’amico Veracondo) prima del battesimo avvenuto a Milano il 24 aprile 387 per mano di sant’Ambrogio. Il cardinal Schuster volle che si ponesse attenzione alle “sofferenze delle madri per la cattiva condotta dei figli, dando loro una speranza qualora si fossero mescolate alle lacrime di Monica”.