Attraverso il deserto Dio ci guida alla libertà

Attraverso il deserto Dio ci guida alla libertà

Accogliamo la Quaresima, tempo di conversione, tempo di libertà. Per quaranta giorni, Egli sarà davanti a noi e con noi: è il Figlio incarnato.  Nella Quaresima troviamo nuovi criteri di giudizio e una comunità con cui incontrarci su una strada mai percorsa.

Questo comporta una lotta con gli idoli: potere tutto, essere riconosciuti da tutti, avere la meglio su tutti.

Prima assemblea sinodale

Prima assemblea sinodale

Domenica 29 gennaio si è svolta una importante assemblea di tutta la comunità pastorale, per metterci in ascolto della nostra vita e del Vangelo ed iniziare un percorso che conduca alla stesura di un “percorso pastorale di comunità” da affidare al nuovo consiglio pastorale che verrà eletto il prossimo maggio.

Qui il materiale utilizzato per la riflessione, che verrà ripreso nel prossimo incontro del CPCP.

Vieni Signore Gesù!

Vieni Signore Gesù!

Il tempo di Avvento, che la Chiesa ci propone di abitare nei quaranta giorni che portano al Natale di Gesù, contiene una duplice “tensione”, un duplice movimento.

Un primo movimento è quello di Dio verso di noi: il tempo di Avvento celebra anzitutto l’avvento di Dio verso di noi. …


Il secondo movimento è il nostro verso Dio che ci chiama. …

Leggi qui, insieme ai dettagli delle proposte di Avvento.

“Abbiamo un tesoro in mani di creta”

“Abbiamo un tesoro in mani di creta”

Cari parrocchiani,
giovedì 15 giugno, madre Giovanna Radice, madre generale delle Suore Orsoline di San Carlo, è intervenuta nel nostro consiglio pastorale per comunicarci che “la comunità delle Suore Orsoline di S. Carlo con il prossimo anno pastorale 2023-2024 non potrà più offrire il suo servizio di presenza e di collaborazione nella comunità pastorale”.

Venite, saliamo insieme a Gesù sul monte

Venite, saliamo insieme a Gesù sul monte

In Quaresima siamo invitati a “salire su un alto monte” insieme a Gesù, per vivere con il Popolo santo di Dio una particolare esperienza di ascesi. Per approfondire la nostra conoscenza del Maestro, per comprendere e accogliere fino in fondo il mistero della salvezza divina, realizzata nel dono totale di sé per amore, bisogna lasciarsi condurre da Lui in disparte e in alto. Bisogna mettersi in cammino.


Il messaggio di papa Francesco per la Quaresima ci indica due “sentieri”: ascoltare Gesù e non rifugiarci in una religiosità fatta di eventi straordinari, di esperienze suggestive, per paura di affrontare la realtà.

L’impegno per la pace è missione della Chiesa

L’impegno per la pace è missione della Chiesa

Per la Chiesa, l’impegno per la pace e per la nonviolenza è da abbracciarsi in qualità di figli nel Figlio, di discepoli di Gesù, che unifica tutti i popoli in un’unica famiglia, proprio nel momento in cui viene innalzato sulla croce, in atto di opposizione strenua al male e di dono totale al Padre per la redenzione dell’umanità. Tale impegno è da viversi per fede, nella carità, con speranza.

Abbiamo dedicato la giornata di domenica 15 gennaio per una speciale preghiera per la pace.